Michael Noer riporta al cinema Papillon di Henri Charrière

IL REGISTA MICHAEL NOER RIPORTA SUL GRANDE SCHERMO IL ROMANZO AUTOBIOGRAFICO PAPILLON SCRITTO DA HENRI CHARRIÈRE NEL 1969

papillonArriva oggi, 27 Giugno, nelle sale italiane il film drammatico Papillon diretto da Michael Noer e basato sull’omonimo romanzo autobiografico scritto da Henri Charrière, pubblicato per la prima volta in Francia nel 1969.

L’opera segue è composta da una serie di tredici quaderni, che raccontano la prigionia e i relativi tentativi di fuga del protagonista ‒ soprannominato appunto “Papillon” per il tatuaggio di una farfalla che ha sul torace ‒ dal 1931 al 1945.

Nel 1931 il venticinquenne Papillon, uno scassinatore della malavita parigina, viene incastrato per un omicidio che non ha commesso e condannato a scontare la pena nella famigerata colonia penale della Guaina Francese.

Tuttavia, il ragazzo non fa tragedie, non denuncia nessuno. Non ricorre neppure in appello. La sua unica speranza di salvezza diventa la fuga, che lo spinge a cercare un’improbabile alleanza con un altro detenuto, il facoltoso ed eccentrico contraffattore Louis Dega.

Dopo aver pianificato per anni ed eseguito una serie di tentativi di evasione fallimentari, Papillon viene spostato nella nota prigione dell’Isola del Diavolo, da dove nessuno finora è mai stato capace di scappare…

Papillon è un inno alla vita e alla libertà, una celebrazione del potere salvifico dell’amicizia, un’avventura unica e travolgente, che è stata portata per la prima volta sul grande schermo dal regista Franklin J. Schaffner nel 1973 con una sceneggiatura scritta da Dalton Trumbo.

Tale opera vedeva Steve McQueen e Dustin Hoffman rispettivamente nel ruolo di Papillon e di Louis Dega.

Nel nuovo adattamento di Michael Noer, Papillon ha il volto di Charlie Hunnam (Civiltà perduta, King Arthur: il potere della spada), mentre Rami Malek (che vedremo prossimamente al cinema come Freddie Mercury in Bohemien Rhapsody) è stato scelto per interpretare Louis Dega.

Nel cast ci sono anche Tommy Flanagan, Eve Hewson e Roland Møller.

About Valentina Mordini 205 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".