Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto: recensione

GAUGUIN A TAHITI. IL PARADISO PERDUTO SARA’ DISTRIBUITO DA NEXO DIGITAL NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE IL 25, 26 E 27 MARZO

locandina gaugin nexo digitalGENERE: documentario

DURATA: 90 minuti

USCITA IN SALA: 25, 26 e 27 marzo 2019

VOTO: 3 su 5

Se amate le tele del pittore francese e volete conoscere pienamente il periodo in cui abbandonò la vita borghese occidentale per vivere in pieno contatto con la natura, questa è l’occasione giusta.

Il documentario Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto, diretto da Claudio Poli, ci aiuta a capire la tempra di Paul Gauguin, curioso viaggiatore senza freni fin dalla giovane età. Il periodo di tre anni vissuto a Tahiti (dal 1891) e poi nuovamente il lungo periodo vissuto nelle isole ancora più incontaminate del Pacifico, gli avevano rivelato tutta la sacralità della vita primordiale. Le donne del luogo divennero i soggetti principali delle sue opere, pur continuando, nello stile pittorico, ad avere un linguaggio artistico pensato per un pubblico di estimatori occidentali.

Grazie al racconto che lo stesso Gauguin fa di quei giorni nel romanzo biografico Noa Noa, i cui brani, insieme alle lettere dell’artista sono letti dall’attore italiano Adriano Giannini, riusciamo a calarci nella dimensione paradisiaca trovata dal pittore. Inoltre, il documentario ci permette di vedere con i nostri occhi i luoghi vissuti e rappresentati da Gauguin, ci fa scoprire tracce della sua discendenza del Pacifico, lì dove, della sua arte non sono rimaste che rudimentali copie fatte da artisti locali che lo hanno omaggiato.

Il pittore eremita, l’artista ormai irraggiungibile, le cui tele venivano spedite da quelle isole lontanissime ai galleristi della capitale dell’arte era entrato, già in vita, nel mito. Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto è un documentario, ricco di interviste con una bella colonna sonora originale firmata Remo Anzovino. Il calendario della Grande Arte al Cinema, progetto originale Nexo Digital, si arricchisce di un nuovo appuntamento per gli appassionati e gli studiosi d’arte.

Marianna Cozzuto

About Collaboratori Esterni 396 Articoli
Le migliori rubriche scritte dai nostri collaboratori