Netflix dice addio al binge watching?

Un esperimento per Netflix che prova a offrire un tradizionale modo di fruizione degli episodi

Una delle caratteristiche che rendono più appetibili le piattaforme on demand è quella di poter vedere le puntate di una serie nella modalità che si preferisce, se un po’ per volta o tutte insieme. Il rischio è quello di portare lo spettatore a fare una vera e propria “abbuffata”, il cosiddetto binge watching, divorando un episodio dietro l’altro senza interruzione. Un rischio che in molti amano correre, soprattutto con i titoli che si attendevano da tempo, e Netflix ne sa qualcosa. Ma forse ci sono dei cambiamenti in corso.

Sembra infatti che la piattaforma abbia deciso di escludere la modalità binge watching per la nuova stagione di The Great British Baking Show. Secondo ComicBook, sarà il primo show del servizio di streaming i cui nuovi episodi saranno resi disponibili settimanalmente. In questo modo, la competizione potrà “respirare” con i giusti tempi, permettendo alle emozioni legate alle eliminazioni e quella collegata alla scoperta dell’identità del vincitore di rimanere intatte. Netflix vuole infatti testare se questa via di fruizione può produrre effetti positivi sugli utenti e quindi sui suoi prodotti.

The Great British Baking Show è solo il primo dei reality del servizio a rinunciare al binge watching: a lui seguirà la competizione rap Rhythm & Flow — che vede T.I., Cardi B e Chance the Rapper nel ruolo di giudici — che approderà sulla piattaforma il prossimo mese con un nuovo episodio a settimana.

Nel corso degli anni, anche Hulu ha testato un sistema simile, rendendo disponibili insieme i primi tre episodi di uno show e poi mettendo in onda un episodio a settimana.

About Lucia Mancini 399 Articoli
"Mi piace l'odore del napalm al mattino".