Il cinema non si ferma: un docufilm realizzato con gli smartphone

il cinema non si ferma

PROSEGUONO LE RIPRESE DEL DOCUFILM IL CINEMA NON SI FERMA, REALIZZATO INTERAMENTE CON GLI SMARTPHONE PER BENEFICENZA

Questi due mesi di quarantena e isolamento forzato li ricorderemo per sempre. E quando ci verrà chiesto di parlarne e descriverli potremo mostrare il documfilm Il cinema non si ferma, progetto a scopo benefico messo a punto dal produttore Ruggero De Virgiliis. Il docufilm è prodotto da DeltaDue Media Srl di Daniele Fioretti e Daniele Muscolo, insieme a Coevolutions di Marco Perotti e la regia è affidata a Marco Serafini.

il cinema non si ferma

Attraverso il genere della commedia e con scenografie casalinghe, vengono messi in scena momenti di vita quotidiana ai tempi del Coronavirus.  Nei sette episodi previsti, dunque, c’è la nuova quotidianità fatta di distanziamento sociale, di difficoltà come quella di stampare il modulo giusto per l’autocertificazione, le amicizie e le videochiamate, la convivenza forzata di due coniugi che dovrebbero divorziare ma non possono farlo perché i tribunali sono chiusi. Il cinema non si ferma usa, quindi, una situazione drammatica per raccontare come la vita continui nonostante gli ordini restrittivi imposti dall’emergenza sanitaria.

Utilizzando il proprio smartphone e webcam,  a partire dal 2 aprile 2020, gli attori si sono ripresi nelle loro case, seguendo una sceneggiatura scritta dai migliori sceneggiatori d’Italia.

Il progetto Il cinema non si ferma è a scopo benefico e i proventi della sua distribuzione saranno devoluti interamente alla Protezione Civile. Tutti coloro che vi partecipano, infatti, dal cast, ai tecnici e a
tutte le figure professionali coinvolte hanno deciso di mettere a disposizione il loro tempo e competenze gratuitamente. Un’iniziativa per dimostrare che la creatività non si ferma neanche con i set cinematografici chiusi e la distribuzione bloccata.

Tra gli interpreti de Il cinema non si ferma che hanno aderito da subito al progetto, ci sono Nicolas Vaporidis, Kaspar Capparoni, Remo Girone, Margot Sikabonyi, Karin Proia, Paola Lavini, Augusto Zucchi, Jane Alexander e Ignazio Oliva e molti altri che di giorno in giorno si aggiungono al progetto.

About Krizia Ricupero 252 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".