Mi chiamo Francesco Totti, dal 19 al 21 ottobre in sala

francesco totti

IN ANTEPRIMA ALLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA, PER TRE GIORNI ARRIVA IN SALA A OTTOBRE MI CHIAMO FRANCESCO TOTTI, FILM SULL’UNICO CAPITANO

28 maggio 2017. Stadio Olimpico in lacrime per l’addio al calcio di uno dei calciatori più apprezzati dei nostri tempi. Le immagini di Francesco Totti che saluta la sua Roma, il suo stadio e i suoi tifosi, dopo 25 anni, fra la commozione generale resteranno nella storia del mondo calcistico.

Per i tifosi giallorossi e per tutti coloro che hanno nel cuore Totti, arriva un evento speciale per ripercorrere i successi sportivi e personali del Capitano. Sarà, infatti, presentato in anteprima alla Festa del cinema di Roma, Mi chiamo Francesco Totti, documentario diretto da Alex Infascelli.

loc francesco tottiLa pellicola arriverà, poi, nelle sale italiane come evento speciale il 19, 20, 21 ottobre, distribuito da Vision Distribution.

Ovviamente protagonista indiscusso sarà l’ex numero 10 della Roma, di cui verranno raccontati i momenti chiave della sua carriera, con scene di vita personale e ricordi inediti. Totti davanti a uno specchio ripercorre la sua vita e la sua carriera, nelle ore che precedono il suo addio al calcio, il 28 maggio 2017 con l’ultima partita disputata all’Olimpico,  Roma-Genoa (3 a 2).

Francesco Totti, diventato un simbolo della sua squadra e di una città intera, si racconterà, quindi, come uomo e come calciatore, offrendo agli spettatori un ritratto completo di se stesso, accompagnato dalle riflessioni che lo hanno condotto a compiere determinate scelte sportive e personali.

Con il documentario Mi chiamo Francesco Totti, dunque, finalmente sapremo come il Capitano ha vissuto l’ultima notte prima dell’addio al calcio, le cose che ha fatto e i pensieri avuti in quelle ore che hanno preceduto un momento importante ed emozionante per la sua vita.

E se dopo la visione del doc di Alex Infascelli, non ne avete ancora abbastanza, è in lavorazione una serie tv in sei puntate sull’intera vita dell’ex capitano dell’AS Roma. Titolo provvisorio della serie è Speravo de morì prima con Pietro Castellitto nel ruolo di Totti e Greta Scarano in quello di Ilary Blasi. Nel cast ci saranno anche Monica Guerritore e Gianmarco Tognazzi, mentre i produttori sono gli stessi di Mi chiamo Francesco Totti (Mario Gianani per Wildside/Fremantle, Virginia Valsecchi per Capri Entertainment e Sky).

Sia il documentario che la serie traggono ispirazione dall’autobiografia Un Capitano, scritto dallo stesso Totti con Paolo Condò.

About Krizia Ricupero 256 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".