Filming Italy Sardegna Festival: 4° edizione

FILMING ITALY SARDEGNA FESTIVAL, A CAGLIARI LA QUARTA EDIZIONE PRESSO IL FORTE VILLAGE E UCI CINEMA DAL 21 AL 25 LUGLIO 2021 

Ilenia Pastorelli 3Al via la 4^ edizione di Filming Italy Sardegna Festival ideato e diretto da Tiziana Rocca, che si terrà dal 21 al 25 luglio a Forte Village di Cagliari. La manifestazione si è affermata come unica nel suo genere perché lega per la prima volta Cinema e Televisione con proiezioni, incontri e presentazioni di film e serie televisive, coinvolgendo le più importanti distribuzioni e produzioni del piccolo e grande schermo insieme ai colossi dell’entertainment VOD e televisivo. Anche quest’anno il Filming Italy Sardegna Festival si svolgerà in collaborazione con APA – Associazione Produttori Audiovisivi presieduta da Giancarlo Leone, con il Patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di Cagliari, del Consorzio Costa Smeralda e con la collaborazione di Forte Village.

La madrina di questa edizione sarà Elena Sofia Ricci, interprete dal talento straordinario. Il presidente onorario per gli Stati Uniti sarà uno dei grandi maestri del cinema americano, Harvey Keitel, che il 23 luglio ai Giardini Pubblici di Cagliari riceverà un premio per la sua straordinaria carriera. Il presidente onorario per l’Italia sarà invece la pluripremiata attrice Claudia Gerini.

“Questa edizione del Filming Italy Sardegna Festival per me ha un significato molto importante, in quanto simbolo della ripartenza e della rinascita culturale dell’intero paese. Nell’ultimo anno abbiamo dovuto rivoluzionare le nostre vite, le nostre professioni e adeguarci come possibile pur di non fermarci, imparando a diventare più smart e affidandoci a risorse come il web e tutto il mondo on line. E infatti questa quarta edizione del festival sarà caratterizzata tanto dagli incontri e le proiezioni in presenza, con il molto atteso ritorno del pubblico in sala, quanto dai panel e dalle masterclass on line, che abbiamo imparato a utilizzare con una frequenza sempre maggiore in questo periodo di lockdown” – sottolinea Tiziana Rocca. “Fin dalla sua prima edizione, il Filming Italy Sardegna Festival si è distinto come una delle poche manifestazioni italiane rivolte al pubblico di cinema e televisione, in grado di far interagire i personaggi del piccolo e del grande schermo con lo spettatore, motore unico della riuscita di un prodotto culturale. Abbiamo deciso di volgere uno sguardo sempre più attento al mondo dei giovani, coinvolgendo ben 23 scuole nell’Academy Cinema e promuovendo cinque internship per gli studenti in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia negli Stati Uniti, così come un panel dedicato a chi vuole iniziare una professione nel mondo del cinema e della serialità televisiva.

Anche questa edizione sarà dedicata alle donne, sono molto orgogliosa infatti di proseguire la collaborazione con Women in Film, Television & Media Italia, sezione italiana dell’associazione internazionale che, promuovendo la parità di genere nell’industria dell’audiovisivo e dei media, incoraggia un cambiamento culturale che porti a una più adeguata e positiva rappresentazione della donna nei contenuti di cinema e televisione. E sono molto felice di avere due grandissime professioniste come Elena Sofia Ricci e Claudia Gerini nei ruoli di madrina e di presidente onorario del festival. Questa quarta edizione sarà ancora più ricca di proiezioni, incontri e presentazioni di film e serie televisive, in cui coinvolgeremo le più importanti distribuzioni e produzioni del piccolo e grande schermo insieme ai colossi dell’entertainment VOD e televisivo”.

Il Governatore della Regione Autonoma della Sardegna, Christian Solinas, ha dichiarato: “La Regione Sardegna ha sempre creduto nel cinema e sostenuto le produzioni cinematografiche come strumento di promozione culturale e rappresentazione delle peculiari caratteristiche della nostra Isola. Come Presidente della Regione sono felice di ospitare la quarta edizione del Filming Italy Sardegna Festival, un importante evento di cinema, di arte e di spettacolo, che ancora una volta coinvolgerà i giovani e promuoverà la nostra Isola a livello internazionale, in particolare nei mercati europei e in quelli d’oltreoceano. Negli anni il Festival è diventato un atteso appuntamento culturale in grado di far scoprire e apprezzare al grande pubblico le bellezze uniche e suggestive della nostra terra”.

Il Filming Italy Sardegna Festival, che già l’anno scorso si è distinto come la prima manifestazione cinematografica al mondo post Covid-19, conferma, attraverso le procedure sanitarie attuate dal Forte Village, i più alti standard di sicurezza grazie all’attuazione di un protocollo che vedrà tutti, star e giornalisti, sottoporsi a test sierologici e tamponi per assicurare un Festival sicuro e sereno.

Oltre ai nomi dei due presidenti onorari del festival, Claudia Gerini ed Harvey Keitel, e della madrina di questa edizione, Elena Sofia Ricci, sono stati svelati i primi talent che prenderanno parte alla kermesse in Sardegna, tra questi: Heather Graham (Presidente della giuria dei corti), Rachel Brosnahan (star della pluripremiata serie La fantastica signora Maisel), Marta NietoAnabell Gardoqui de la RegueraSarah Ferguson,  Jean SorelClaudio BisioValeria Golino, i Fratelli D’InnocenzoSabrina ImpacciatorePaola CortellesiRiccardo MilaniGianmarco TognazziToscaFrancesca ChillemiGennaro NunzianteLina SastriValeria MazzaRemo GironeGiulia BevilacquaDaniele PecciFabrizio GifuniMargareth MadèGiuseppe ZenoFilippo MagniniAlessia Bonari, solo per citarne alcuni.

Svelati anche i due film che saranno proiettati come anteprima e come apertura del festival: l’attesissimo horror francese, The deep house, in collaborazione con il Floating Theatre Summer Fest promosso da Alice nella Città, e il musical targato Warner Bros. In The Heights – Sognando a New York. Tra le proiezioni annunciate, anche They Talk, il nuovo film di Giorgio Bruno; il primo thriller targato Sky Original, Security, diretto da Peter Chelsom e interpretato da Marco D’amore, Silvio Muccino e Ludovica Martino; Ostaggi, la black comedy di Eleonora Ivone con Gianmarco Tognazzi e Vanessa Incontrada; Il diritto alla felicità, presentato dal suo protagonista Remo Girone, una storia delicata di amicizia e scambio culturale tra generazioni diverse; A quiet place II, targato Eagle Pictures, in sala da pochissimi giorni ma che ha già ottenuto un grandissimo successo al box-office; Il Divin Codino, film biografico di Netflix incentrato sulla vita del calciatore Roberto Baggio.  Susy Laude e Dino Abbrescia porteranno in Sardegna la loro commedia family, Tutti per Uma, in questi giorni al cinema per Vision Distribution. Elisa Amoruso presenterà la sua opera prima, Maledetta primavera, una storia di formazione autobiografica distribuita da BiM.

 

Ci sarà ampio spazio anche per la serialità televisiva, tra le serie TV in programma: Gal Gadot: Donne Straordinarie, la docu-serie di National Geographic Italia che riflette lo straordinario impatto di sei donne sulle loro comunità, e sempre di National Geographic, il documentario Chris Hemsworth: A caccia di squali; la serie televisiva italo-britannica creata da Simon Burke, Domina, che sarà presentata dal suo protagonista Matthew McNultyL’assistente di volo – The Flight Attendant, serie televisiva HBO basata sull’omonimo romanzo di Chris Bohjalian che vede come protagonista Kaley Cuoco; The Luminaries, la nuova serie di Starz con Eva Green, basata sull’omonimo romanzo di Eleanor Catton; e poi ancora, Niccolò Ammaniti proporrà al pubblico del festival Anna, la miniserie televisiva targata SKY e basata sul suo omonimo romanzo.

Tra i vari premi che saranno conferiti durante il Festival, il Premio Nanni Loy ideato dal giornalista Antonello Sarno, che quest’anno andrà a Claudio Bisio e a Valeria Golino. Il giornalista ha fortemente voluto anche un premio alla memoria di Laura Antonelli, la famosissima attrice italiana scomparsa pochi anni fa e troppo presto dimenticata dal mondo del cinema. Anche quest’anno è stato istituito il Premio in onore di Pietro Coccia, realizzato per l’occasione da Crystal Couture Milano, che sarà consegnato a Sabrina Impacciatore.

L’Assessore regionale del Turismo, Commercio e Artigianato della Sardegna, Giovanni Chessa, ha dichiarato: “Siamo felici di ospitare la quarta edizione del Festival, che con il suo crescente successo rappresenta un evento capace di proiettare, attraverso una prestigiosa platea di ospiti internazionali, la suggestiva immagine della Sardegna nel mondo. Credo che la scelta di associare cinema, cultura e turismo come mezzo per promuovere la nostra Isola nel mercato globale sia vincente. In particolare in questo momento storico, continueremo a rendere la nostra terra più attrattiva per i turisti e per chi è in cerca di scenari unici e paesaggi incontaminati”.

“Per APA è un vero piacere continuare a sostenere il Filming Italy Sardegna Festival, che negli anni si è affermato come un prezioso momento di confronto per l’industria dell’audiovisivo e una vetrina di rilievo per il settore sia a livello nazionale che internazionale”, dichiara Giancarlo Leone, Presidente di APA – Associazione Produttori Audiovisivi.

“È per noi motivo di grande orgoglio ospitare e supportare la quarta edizione del Filming Italy Sardegna Festival, che quest’anno si preannuncia ancora più spettacolare grazie all’attesa partecipazione di grandi stelle del cinema, della televisione e al suo ricco programma di eventi. La consolidata e vincente collaborazione del Forte Village con Tiziana Rocca e la Regione Sardegna, ha permesso alla kermesse di affermarsi in soli quattro anni nel panorama dei festival cinematografici più quotati, come testimoniato dal sempre crescente interesse dimostrato dagli addetti ai lavori e dal pubblico, a livello internazionale. Il Filming Italy Sardegna Festival è un appuntamento annuale da non perdere per portare la straordinaria bellezza del nostro Resort e della nostra incantevole Isola alla ribalta mondiale”, afferma Lorenzo Giannuzzi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Forte Village.

Teresio Testa, Direttore regionale Piemonte Nord, Valle d’Aosta e Sardegna di Intesa Sanpaolo, ha dichiarato: “Il nostro Gruppo ha legato il suo nome ai più importanti film e festival italiani. Ci fa particolarmente piacere accostarlo al Filming Italy Sardegna, il cui palinsesto punta ad avvicinare le nuove generazioni al grande schermo e promuove il lavoro delle donne impegnate nell’industria cinematografica. Giovani e donne sono infatti anche per Intesa Sanpaolo prioritari nell’offerta di prodotti e servizi tagliati su misura. Da molti anni la Banca è in prima linea nel supporto al settore cinematografico, per il quale abbiamo stanziato un plafond di 500 milioni di euro, offrendo soluzioni per la transizione digitale e il recupero della competitività, la gestione delle produzioni e la loro apertura al mercato internazionale, oltre all’anticipo del credito IVA e alla cessione del credito d’imposta. Il Gruppo ha sostenuto la produzione di 450 opere, tra film e serie tv, e di oltre 120 spot pubblicitari, factual e format TV”.

Due saranno i panel istituzionali che vedranno coinvolti i maggiori esponenti del settore culturale e cinematografico nazionale. Al primo, “Le Serie TV europee alla sfida del mercato globale”, prenderanno parte: Vito Sinopoli (Amministratore Unico di Duesse Communication); Giancarlo Leone, Presidente APA; Stefano Sardo, Presidente 100Autori; Maria Pia Ammirati, Direttore RAI Fiction; Andrea Scrosati, Freemantle; Laura Delli Colli, Presidente Nastri d’Argento TV; Nathalie Biancolli, France Tv; Simone Emmelius, Zdf.

Al secondo panel, “#torniamoalcinema”, prenderanno parte: Nicola Borrelli, DG Cinema; Chiara Sbarigia, Presidente Istituto Luce Cinecittà; Roberto Stabile, Coordinatore Desk AV ICE; Mario Lorini, Presidente Anec; Steven Gaydos, VP di Variety; Marta Donzelli, Presidente CSC; Paolo Del Brocco, DG Rai Cinema; Mariella Troccoli, DG Cinema; Massimiliano Orfei, CEO Vision Distribution; Luigi Lonigro, Presidente Nazionale Distributori Anica.

Entrambi saranno moderati da Nick Vivarelli di Variety, che terrà un panel speciale per i giovani studenti di cinema, dal titolo “Raccontare il cinema da dentro il sistema: cose che probabilmente non sapete dell’industria italiana e internazionale”. In programma anche un panel, in collaborazione con Media U, dal titolo “Getting Your Movie Made in the Post Covid World” a cui prenderanno parte l’attrice Claudia Gerini, il pluripremiato produttore americano Adam Leipzig (L’attimo fuggente, La marcia dei pinguini) e la produttrice Michela Scolari. Anche quest’anno Jacopo Mosca sarà il moderatore delle masterclass con gli studenti.

Confermata la vicinanza alle donne, si rinnova la collaborazione con Women in Film, Television & Media Italia, associazione no-profit nata negli anni ‘70 negli USA e arrivata in Italia nel 2018, dove è diventata un punto di riferimento nel settore audiovisivo e media. In questa occasione, Women in Film, Television & Media Italia presenterà tre opere prime: due cortometraggi, Sola in discesa di Claudia Di Lascia e Michele Bizzi e I titoli che vorrei di Sarah Signorino, insieme al lungometraggio Via della Felicità della regista barese Martina Di Tommaso.

In collaborazione con l’Università degli Studi di Cagliari, dopo il successo delle scorse edizioni, anche quest’anno si è deciso di istituire un premio dedicato ai corti cinematografici: Italy Sardegna Festival in Corto (IV edizione). I temi fissati per l’iniziativa, come nella scorsa edizione, sono due: AMBIENTE e DIRITTI UMANI, che costituiscono un’importante occasione di riflessione sulla propagazione planetaria del contagio da Coronavirus e sugli effetti prodotti dalla pandemia sugli assetti generali (sociali) e sui singoli. Heather Graham sarà a capo della giuria d’eccezione dedicata a questa sezione, composta da Stefano ArduiniVito Sinopoli, Paola CortellesiRiccardo MilaniAndrea Minuz e Gianmarco Tognazzi, oltre al Professore Ordinario di Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Cagliari Massimo Arcangeli. I due corti vincitori (uno per ciascun tema) saranno trasmessi su Rai Cinema Channel e sulla piattaforma MyMovies.

Anche quest’anno, il maestro orafo Gerardo Sacco, con l’estro e lo stile unico che lo contraddistinguono, realizzerà in esclusiva i premi per il Festival. Sacco ha deciso di conferire un significato speciale ai premi, uno in particolare è un’opera in argento 925/000 su cristallo da tavolo, resa ancora più unica dal simbolismo scelto, ovvero il vessillo con cui si celebrò la vittoria riportata da Re Pietro I di Aragona nel 1096 ad Alcoraz, città difesa dai mori.  Al posto della Croce, sulla bandiera dei quattro mori, ha inserito un simbolo di rinascita: la Fenice che, dispiegando le proprie ali, simula la Croce di San Giorgio, richiamando la sua ultima linea “Rinascita”, ideata durante la quarantena. Il Maestro Sacco, in quest’edizione particolare, ci tiene fortemente a trasmettere, attraverso la sua arte, un messaggio di speranza soprattutto per il settore dello spettacolo.

Premiati in conferenza stampa i vincitori di Notorious Project, concorso promosso da Notorious Pictures in partnership con Filming Italy Sardegna Festival e Best Movie, e con il riconoscimento della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MIC. La giuria composta da Sara Serraiocco (attrice), Tiziana Rocca (General Director Filming Italy Sardegna Festival), Paola Randi (regista), Gennaro Nunziante (regista, sceneggiatore), Stefania Rocca (attrice), Guglielmo Marchetti (CEO & Chairman di Notorious Pictures), Leonardo Valenti (sceneggiatore) e Vito Sinopoli (Amministratore Unico di Duesse Communication), ha espresso il proprio parere sui progetti finalisti delle tre categorie Story, Script e Series. Il premio consiste nella proposta di stipula con Notorious Pictures di contratti che avranno ad oggetto l’acquisizione dei diritti e lo sviluppo dei progetti vincitori. Guglielmo Marchetti, CEO & Chairman di Notorious Pictures ha dichiarato: “In questo momento così difficile per tutto il settore audiovisivo è di cruciale importanza non perdere di vista gli obiettivi a medio termine e continuare ad investire oggi sul futuro e sui giovani talenti. Per questo abbiamo deciso di proseguire nell’impegno preso due anni fa dando vita a Notorious Project”.

Filming Italy Sardegna Festival anche quest’anno supporterà le sale cinematografiche con la campagna: #TORNIAMOALCINEMA, un progetto che sostiene la riapertura delle sale con un hashtag condiviso dai follower del Festival, che punta al ritorno al consumo di contenuti sul grande schermo, consentendo così di mantenere vivo il rapporto del pubblico con le sale (nel pieno rispetto dei protocolli dell’emergenza sanitaria).

Il Festival quest’anno, in un momento così difficile dopo la pandemia, insieme all’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia e alla Regione Sardegna, vuole dare un aiuto concreto ai giovani e offrire la possibilità di inserimento nel mondo del lavoro nel settore cinematografico. Darà infatti una possibilità concreta a 4/5 ragazzi dell’Università di Cagliari, accreditati al Festival, di ottenere una internship formativa presso l’Accademia Cinema Toscana, la Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini, la Cesena Film Academy, l’International Cinema Academy e la Scuola di Cinema di Napoli. In collaborazione con EDI – Effetti Digitali Italiani, invece, sarà messa a disposizione dei ragazzi una internship curriculare sugli Special Effect.

 

 

About Redazione Film4Life 5727 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook