Addio alla Regina, film e serie tv per ricordare Elisabetta II

regina elisabetta

THE QUEEN, THE CROWN, IL DISCORSO DEL RE : ATTRAVERSO I FILM E LE SERIE TV RICORDIAMO LA REGINA ELISABETTA E IL SUO REGNO

“London Bridge is down”. La frase, che noi non sentiremo mai ma della quale abbiamo sempre sentito parlare, è stata pronunciata oggi pomeriggio. E con questa frase si è concluso il regno più lungo di sempre, secondo solo a quello del Re Sole. La scomparsa della Regina Elisabetta di Gran Bretagna ha colto di sorpresa il mondo intero, in apprensione per il suo stato di salute già da giorni, in un crescendo di apprensione, con la famiglia reale chiamata al capezzale della sovrana e  che ha raggiunto il culmine questa sera con l’annuncio ufficiale dato dalla BBC, già vestita a lutto.

regina elisabettaCon la morte della Regina Elisabetta perdiamo non solo una monarca che ha regnato per 70 anni, unendo due secoli, tenendo insieme una nazione e coltivando legami profondi fra i popoli. Ma la sua morte ci priva anche di un’icona, di una regina pop, di una personalità così importante e sfaccettata. Non è un caso che la sua figura sia stata al centro di numerose opere cinematografiche e televisive.

Alcuni titoli raccontano la sua storia e la sua vita, altri sono interventi della stessa Regina in film e altri ancora sono dedicati a persone a lei molto vicine.  Fra tutti la più recente è la serie tv di Netflix The Crown (2016- oggi), una serie pluripremiata, diretta da Peter Morgan e dedicata proprio alla storia di Elisabetta II dal 1947. A prestare il volto alla Regina si alternano varie attrici, a partire da Claire Foy presente nelle prime due stagioni, a Olivia Colman  che la interpreta nella terza e quarta. La quinta stagione debutterà a novembre 2022 e a interpretare la Regina sarà Imelda Staunton (presente anche nella sesta e ultima stagione). Entrambe le prime due attrici hanno ottenuto un Golden Globe come Miglior attrice in una serie drammatica.

Un’altra importante interpretazione iconica della sovrana è quella arrivata con il film The Queen  di Stephen Frears (2006).  Helen Mirren, vincitrice per la sua interpretazione del premio Oscar, ha interpretato la Regina nelle settimane successive alla morte di Lady Diana, con il crollo della sua popolarità fra i sudditi inglesi e il suo rifiuto di rendere pubblicamente omaggio all’ex moglie di Carlo. Al suo fianco in questi momenti dolorosi e difficili ci sarà un insolito alleato, il neoeletto primo ministro laburista Tony Blair (Michael Sheen).

Nel 2010 la vediamo bambina, interpretata da Freya Wilson, ne Il discorso del Re, al fianco di suo padre (Colin Firth) appena arrivato sul trono dopo l’abdicazione di Edoardo VIII. Resta, invece, sullo sfondo, interpretata da Stella Gonet nel ritratto di Diana (Kristen Stewart) nel film Spencer (2021) diretto da Pedro Larrain.regina elisabetta

Non sono mancati, poi,  documentari sulla monarca, raccontata nelle diverse fasi della sua vita:  Royal Journey (1951) di David Bairstow, Gudrun Parker e Roger BlaisOur Queen at War (2020) di Christopher Bruce riguardo l’impegno di Elisabetta durante la seconda guerra mondiale o Elizabeth Windsor (2022) di Patrick Dickinson.

Ma la Regina Elisabetta è stata spesso protagonista degli sketch del programma comico americano, Saturday Night live e ha preso parte anche nel cartone animato The  Simpson, con le voci di Tress MacNeille, Eddie Izzard e Maggie Roswell.  Nel 2012 la regina ha recitato, nei panni di  se stessa ovviamente, al fianco di Daniel Craig (James Bond), lo 007 più famoso al mondo nel cortometraggio di Danny Boyle Happy and Glorious, realizzato per la cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi di Londra.

Il segno lasciato nella storia moderna dalla Regina Elisabetta è stato sicuramente unico. Ha incontrato numerosi Capi di Stato e personalità importanti, è stata in grado di parlare con i grandi del mondo ma allo stesso tempo anche ai cuori dei suoi sudditi, ha influenzato l’opinione pubblica con i suoi colorati tailleur, la sua espressione imperturbabile e il suo senso del dovere.

Una donna che probabilmente ha seguito la parabola di tante altre coppie famose (vedi Sandra e Raimondo) che a distanza di un anno appena dalla morte di suo marito, compagno di tutta la sua vita, ha deciso di raggiungerlo e di stare con lui per sempre.

regina elisabetta

E fra i tanti messaggi di cordoglio arrivati oggi alla famiglia reale, quello più tenero è giunto dall’orsetto più dolce del cinema, Paddington con il quale la Regina aveva preso un tè in mondovisione in occasione del Giubileo di Platino.  Ed è con questo video che vogliamo salutarla e ricordarla.

About Krizia Ricupero 332 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".