Valeria Golino, presidente giuria di Un Certain Regard a Cannes

valeria golino

SARA’ VALERIA GOLINO A PRESIEDERE LA GIURIA DI UN CERTAIN REGARD AL 75° FESTIVAL DI CANNES

Sarà l’attrice italiana Valeria Golino a presiedere la giuria di Un Certain Regard, sezione dedicata ai nuovi nomi del cinema prevista nella 75° edizione del Festival di Cannes. L’attrice, regista e produttrice ha già preso parte a questa sezione del festival con Miele (2013) e Euforia (2018). La giuria vede la presenza dell’attrice polacca Joanna Kulig, l’attore venezuelano Édgar Ramírez, la regista statunitense Debra Granik e il cantautore e attore francese Benjamin Biolay.

download (1)“Sono stata a Cannes tante volte, come attrice, come regista, in diverse selezioni… È l’evento del mese di maggio. È una festa, dove ti riconnetti con gli amici. Ma è anche l’occasione per riflettere: che strada ho intrapreso? Cosa hanno fatto gli altri? Cosa dice il cinema che è universale, inerente a tutti i tempi e a tutti i paesi? È ancora più intenso – afferma la Golino – all’interno di una giuria, dove sentiremo, penseremo e condivideremo insieme”.

downloadQuest’anno Un Certain Regard presenta 20 film, tra cui 8 opere prime e 9 film di registe donne, tra cui Maryland di Alice WinocourA Brother’s Love di Monia ChokriGood Mother di Hafsia Herzi.

Un Certain Regard è la sezione del festival di Cannes, fondata da Gilles Jacob nel 1978, dedicato ai nomi nuovi del cinema mondiale e alle rivelazioni nel mondo delle nuove produzioni.

Valeria Golino non sarà l’unica italiana presente a Cannes, dal momento che Jasmine Trinca sarà presente nella giuria del concorso principale, presieduta dall’attore francese Vincent Lindon. L’attrice italiana Trinca, inoltre, parteciperà al festival con il suo primo lungometraggio da regista Marcel, presentato come evento speciale.

Tra i film che rapimagespresenteranno l’Italia in concorso ci sarà Mario Martone con Nostalgia, l’attrice e regista italo- francese Valeria Bruni Tedeschi sarà in concorso con Les Amandiers e gli attori Alessandro Borghi e Luca Marinelli porteranno il film Le otto montagne diretto da Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega nel 2017.
Fuori concorso, invece, nella sezione Cannes Première, ci sarà Marco Bellocchio con la serie tv Esterno notte sul rapimento di Aldo Moro.

 

About Krizia Ricupero 318 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".