Qui: recensione documentario

QUI, IL CORAGGIOSO DOCUMENTARIO DI DANIELE GAGLIANONE SULLA TAV VISTA DAI…NO-TAV

QUI

GENERE: documentario

DURATA: 124 minuti

USCITA IN SALA: 4 dicembre 2014

VOTO: 4 su 5

QUI è un luogo dove persone, cittadini di una splendida vallata, si ritrovano a combattere contro un’imposizione che le vede tutte vittime degli effetti collaterali, troppo poco considerati, di un progetto ferroviario realmente poco conosciuto e mediaticamente molto raccontato. Qui è la Val di Susa e i No Tav sono i suoi protagonisti.

Gabriella, Aurelio, Cinzia sono solo alcune delle testimonianze che formano il mosaico di interviste, corpo dell’ultimo film-documentario di Daniele Gaglianone (La mia classe, Ruggine), regista e autore di grande talento. Tra gli intervistati: un‘infermiera, un sindaco, un carabiniere in congedo, una volontaria cattolica. Persone lontanissime per estrazione sociale, formazione, pensiero ed età che non rinunciano a testimoniare insieme con bassa e ferma voce, ma con parola potente, la loro negazione contro ciò che non vogliono, per il loro bene, per il bene dei loro figli e del loro futuro.

Le loro parole sono preziosissime informazioni su una situazione politica, economica e sociale abbandonata, e troppo poco raccontata per quello che è veramente. Le lotte quotidiane, gli scontri con la polizia, rivolte viste dal punto di vista di cittadini normali che per amore della loro terra tagliano le reti la notte, salgono sui tralicci, vengono coinvolti dalla violenza, vengono colpiti da proiettili di gomma, da lacrimogeni cancerogeni e tenuti alla larga da un filo spinato utilizzato solo nelle guerre più atroci. Strumenti di guerra utilizzati contro cittadini, contro persone normali.

Un’azione che va oltre l’opinione “pro o contro l’alta velocità”, un’azione che va contro tutti noi, perché tutti noi, semplici cittadini come loro, potremmo trovarci al loro posto. Ed è attraverso le loro dichiarazioni che forse capiamo che c’è di più in questo, apparentemente semplice, progetto ferroviario. E che se smuove così tanto un’intera popolazione in maniera così indiscriminata, più di un dubbio sorge in una mente pensante.

Daniele Gaglianone crea la sua opera con uno stile giornalistico, mischiando le dieci testimonianze alle poche, ma forti immagini dei reali scontri tra cittadini e forze dell’ordine. Una realtà che per quanto si possa essere preparati a vedere, stupisce e disturba fortemente per la sua violenza. Presentato al 32esimo Festival di Torino, Qui è un progetto ideato assieme a Giorgio Cattaneo, per anni giornalista della Val di Susa, scrittore e sceneggiatore, attento narratore e indagatore della sua terra. Della durata di due ore, il film documentario sa fortemente coinvolgere, appassionare ed emozionare, perché è pura realtà, poco enfatizzata dalla fotografia pulita e dalla regia poco ingombrante al servizio dei fatti raccontati.

Un film da andare a vedere perché forte sarà lo smottamento che provocherà alla vostra coscienza, forte sarà lo scrupolo d’informazione e ricerca che vi saprà instillare, assieme alla voglia di conoscere, di capire una situazione apparentemente circoscritta ad una sola area geografica, quella della Val di Susa, ma che in realtà coinvolge l’intero paese.

 

FONTE CLIP: Comingsoon.it

 

About Redazione Film4Life 5523 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook