Small Great Things: dal libro al film

VIOLA DAVIS E JULIA ROBERTS INSIEME NELL’ADATTAMENTO CINEMATOGRAFICO DEL ROMANZO SMALL GREAT THINGS DI JODI PICOULT

small great thingsEra il 2009 quando usciva nelle nostre sale La custode di mia sorella, uno dei film tratti dai romanzi di Jodi Picoult. In Small Great Things la scrittrice americana torna ad affrontare temi attuali e controversi, come la questione razziale, i privilegi e i pregiudizi.

Ruth Jefferson è un’infermiera del reparto maternità in un ospedale del Connecticut con oltre vent’anni di esperienza. Un giorno, durante il suo turno, la donna inizia il checkup abituale di un neonato, ma dopo pochi minuti apprende di essere stata spostata su un altro paziente. I genitori del bambino, infatti, sono una coppia che crede nella supremazia bianca e non vogliono che Ruth, una donna afro-americana, lo tocchi.

L’ospedale rispetta la loro richiesta, ma il giorno seguente il bambino va in sofferenza cardiaca proprio mentre Ruth è da sola nel reparto. La donna esita prima di iniziare la rianimazione e per questo viene accusata di un grave reato. Kennedy McQuarrie, un avvocato d’ufficio bianco, assume il suo caso, ma le dà un inaspettato consiglio: egli insiste che menzionare il problema razziale di fronte alla corte non sarebbe la strategia vincente.

In conflitto con l’opinione di Kennedy, Ruth cerca di mantenere la sua esistenza il più normale possibile per la sua famiglia, in particolare per il figlio adolescente, anche se il caso ottiene sempre più risalto mediatico. Mentre il processo va avanti, Ruth e Kennedy dovranno cercare di guadagnarsi la fiducia reciproca e cominceranno ad accorgersi che forse ciò che è stato loro detto per tutta la vita sugli altri – e anche su se stessi – non sempre corrisponde alla verità.

small great things 1Senza limitarsi a offrire risposte facili, la scrittrice riesce ad affrontare questi temi delicati con grande empatia e candore. Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta lo scorso Ottobre negli Stati Uniti e Amblin Patners si è assicurata i diritti la trasposizione della storia sul grande schermo, mentre la produzione sarà curata dalla Marc Platt Prods.

Secondo le ultime indiscrezioni Viola Davis dovrebbe interpretare il ruolo dell’infermiera Ruth, mentre Julia Roberts sarà la madre del neonato. Si tratta della seconda collaborazione per le attrici, che avevano già lavorato insieme in Mangia Prega Ama di Ryan Murphy. Per ora resta oscuro il nome del regista.

About Valentina Mordini 210 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".