Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Benedetta follia

NUOVO WEEKEND DI USCITE IN SALA: NON PERDETEVI TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI E IL VERDONIANO BENEDETTA FOLLIA

Leo-LisaSecondo giovedì del nuovo anno, povero di nuove uscite. Ma come si dice, poche ma buone!

E infatti in sala giungono, oltre al film d’animazione Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa e all’horror Made in Usa The Midnight Man, il vincitore dei Golden Globes Tre manifesti a Ebbing, Missouri e il nuovo lungometraggio di Carlo Verdone Benedetta follia, che riserva non poche sorprese agli spettatori.

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Presentato durante l’ultima Mostra del Cinema di Venezia e trionfatore ai Golden Globe, Tre manifesti a Ebbing, Missouri è la storia di una madre in cerca di giustizia e vendetta per la figlia, barbaramente uccisa. Il film, scritto e diretto da Martin McDonagh, vede tra i protagonisti Frances McDormand nei panni di Mildred, una madre travolta dalla tragedia che non si ritiene soddisfatta dall’operato della polizia locale e decide di far appendere tre manifesti per spronarla a proseguire le indagini. Tuttavia la sua idea porta a una frattura all’interno della comunità, che fin dal principio si schiera dalla parte delle forze dell’ordine, capitanate dallo sceriffo Bill Willoughby (Woody Harrelson), malato di cancro al pancreas, e dal suo braccio destro, l’ufficiale Jason Dixon (Sam Rockwell). Tre Manifesti a Ebbing, Missouri non offre risposte semplici, né personaggi totalmente buoni o cattivi: proprio come le persone reali, questi sono un misto di luci e ombre.

BENEDETTA FOLLIA

Benedetta follia è la nuova commedia diretta e interpretata da Carlo Verdone, scritta in collaborazione con Nicola Guaglianone e Menotti. Il film racconta la storia di Guglielmo, uomo di mezza età che nel giorno del suo 25esimo anniversario di matrimonio viene lasciato dalla moglie per un’altra donna, tra l’altro commessa nel suo negozio di arte sacra e articoli religiosi. Quando Luna, una ragazza di periferia e dai modi sfrontati e un po’ coatti, irrompe per essere assunta, tutto per Guglielmo cambia: la giovane lo iscrive a Lovit, app per incontri, e l’uomo si ritroverà suo malgrado alle prese con esilaranti tentativi di approccio da donne disposte a tutto per rimorchiare, finché l’amore tornerà nella sua vita grazie a un incontro fortuito. Verdone torna a circondarsi di donne: nel cast  Ilenia Pastorelli, Maria Pia Calzone, Lucrezia Lante della Rovere, Paola Minaccioni, Elisa Di Eusanio, Francesca Manzini. Perché andare al cinema? Perché la collaborazione con nuovi sceneggiatori si sente e si vede, senza rinunciare a citazioni famose. Insomma, una ventata di freschezza e tante novità in scena (fra cui una scena in cui Verdone, per la prima volta in 40 anni di carriera, balla).

About Eleonora Materazzo 563 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"