Wanted Zone: nasce la sala virtuale

PJ Harvey as featured in Seamus Murphy's film "A Dog Called Money". His feature documentary on their collaboration traces the sources of the songs that were inspired by their travels, and tells stories of the some of the people and places they encounted along the way.

NASCE WANTED ZONE, LA SALA VIRTUALE TARGATA WANTED CINEMA DEDICATA AL CINEMA RICERCATO, SI COMINCIA IL 21 MAGGIO CON “PJ HARVEY – A DOG CALLED MONEY” 

ADCM_Still_025Wanted Cinema, l’etichetta distributiva che da sempre si fa portavoce di un cinema coraggioso e non convenzionale è pronta ad aprire le porte della sua WANTED ZONE, la nuova piattaforma digitale, in collaborazione con Mymovies, dedicata ai film “ricercati” che proporrà al pubblico un ricco palinsesto di opere inedite e in anteprima, film provenienti dai festival, vincitori di premi e apprezzati dalla critica e dal pubblico internazionale, a partire da giovedì 21 maggio.

I film novità verranno proposti a tutte le sale virtuali già esistenti associate ai diversi cinema su tutto il territorio nazionale. Wanted Zone offrirà invece spazio a tutti quegli esercenti che non possiedano ancora la propria sala virtuale e i servizi ad essa associati. Non ci sono vincoli. L’esercente, infatti, può decidere di utilizzare la piattaforma temporaneamente, anche per proporre al proprio pubblico un unico film “ricercato”.

Sin dai primi di marzo ci siamo messi a studiare modi per affrontare la crisi senza dimenticare la centralità della sala. Abbiamo escluso da subito l’ipotesi di atterrare con i nostri titoli novità direttamente sulle numerose piattaforme VOD – ha spiegato Anastasia Plazzotta, CEO della distribuzione – spinti dal desiderio di continuare a lavorare con coloro che ci hanno sempre sostenuto e accompagnato fedelmente nella proposizione al pubblico dei nostri contenuti. Parlo degli esercenti liberi e indipendenti che selezionano sempre con cura i titoli da proporre alla propria comunità di spettatori. Noi, in qualità di distributori, forniremo a queste sale- che si appoggino o meno alla nostra piattaforma- delle “prime visioni” a cadenza settimanale o bisettimanale. Lavoreremo come se si trattasse di vere e proprie uscite theatrical e inviteremo “al cinema” registi e ospiti, a disposizione per un Q&A via chat con il pubblico, come siamo soliti fare con le uscite tradizionali.

L’iniziativa promossa da Wanted Cinema punta quindi sul coinvolgimento attivo delle sale cinematografiche. Sarà l’esercente ad aprire le porte della sala virtuale al proprio pubblico, a coinvolgerlo sul territorio con le consuete modalità di comunicazione e promozione: dalla pubblicazione del trailer sul sito all’invio della newsletter alla condivisione della programmazione sui canali social. Per usufruire della piattaforma virtuale Wanted Zone, l’esercente interessato non necessariamente dovrà essere già dotato di una propria biglietteria elettronica. Sarà la stessa piattaforma a fornire questo servizio.  I rapporti tra distributore ed esercente saranno come sempre regolati su base percentuale e a quest’ultimo sarà riconosciuto il 40% del nettissimo sul prezzo del biglietto.

Come funziona la piattaforma? Il pubblico acquisterà il biglietto dal sito del proprio cinema di riferimento, tra i quali enumeriamo anche il Wanted Clan, lo spazio di cinema e “idee” di Wanted a Milano. A ogni spettatore sarà assegnato un codice che corrisponde a un “poltrona in sala” fino ad esaurimento posti.  Le proiezioni si svolgeranno in date e ad orari precisi. La biglietteria sarà aperta per prevendite e rimarrà attiva fino al termine dello spettacolo. Coloro che avranno acquistato il biglietto, infatti, potranno vedere il film in live insieme agli altri oppure nelle 24 ore successive al primo accesso.

WAAD_300_083_IN_ALEPPO (1)A inaugurare la sala virtuale, giovedì 21 maggio, saranno due titoli inediti, non ancora disponibili su alcuna piattaforma streaming: “Pj Harvey – A Dog Called Money” diretto dal pluripremiato fotografo irlandese Seamus Murphy e il candidato all’Oscar “Alla mia piccola Sama”, della regista Waad al Kateab. Entrambi i lavori, patrocinati da Amnesty International Italia, raccontano le esperienze vissute dalle protagoniste nel loro coraggioso percorso di lotta e di difesa dei diritti umani. La musicista britannica PJ Harvey è in viaggio in Afghanistan, Kosovo e Washington DC, luoghi da cui ha tratto ispirazione per la realizzazione del disco “The Hope Six Demolition Project”. La regista siriana, invece, realizza una videolettera per sua figlia, Sama, nata ad Aleppo sotto i bombardamenti dei missili e dei barili bomba, per spiegarle la scelta di restare in Siria a rischio della loro vita.

I due film, in programma rispettivamente alle 19.00 e alle 21.00, saranno introdotti dagli interventi del giornalista e critico musicale Enrico Assante e dalla regista e protagonista Waad al Kateab.

Tra gli altri titoli proposti, che saranno disponibili su Wanted Zone dal 28 maggio, “In ogni istante”, del celebre documentarista Nicolas Philibert. Un omaggio agli eroi dei nostri giorni: gli infermieri. Il documentario conduce lo spettatore all’interno di una scuola per infermieri in Francia, seguendo passo passo la loro formazione e immergendoci in una dimensione che oggi è di estrema e tragica attualità; “Emilio Vedova – Dalla parte del naufragio”, dove attraverso video d’archivio inediti e letture di Toni Servillo da “Pagine di diario” di Vedova, il regista Tomaso Pessina ripercorre, a cent’anni dalla nascita, la vita e l’opera di uno degli artisti più significativi del Novecento a cui Palazzo Reale ha recentemente dedicato una mostra di grande successo curata dall’illustre Germano Celant, recentemente scomparso e anch’egli “personaggio” del film. Vedova è stato partigiano, ha combattuto nella Resistenza, è stato un attivista impegnato socialmente e politicamente sempre “dalla parte della trasgressione”.

E ancora, in occasione dell’uscita del Premio della Giuria a Cannes “I Miserabili” del regista Ladi Ly, Wanted ripropone, sempre da giovedì 28, il pluripremiato “A voce alta”, co-diretto da Stéphane de Freitas e proprio dallo stesso Ladj Ly. Il film documentario ambientato nelle banlieu parigine ha vinto il Premio del Pubblico al Torino Film Festival 2019. Un’opera unica, di grande impatto emotivo, che mostra come la forza della parola e la capacità di sapersi esprimere ed argomentare possa influenzare anche il nostro modo di pensare la complessità del mondo.

Tra le numerose uscite previste nelle settimane successive “IYengar – Maestro di yoga”, documentario incentrato sulla vita e sugli insegnamenti del maestro B.K.S Iyengar. In Italia sono decine e decine le scuole che insegnano il suo metodo. Non manca l’offerta per i più piccini con “Gordon & Paddy – Il mistero delle nocciole”, film di animazione svedese tratto dai celebri racconti per bambini dell’autore Ulf Nilsson che racconta la straordinaria e insolita amicizia tra un ranocchio e una topolina.

 

About Redazione Film4Life 5657 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook