Cinema da casa: le migliori TV

TELEVISIONE A CASA: CHE MISURA DI TELEVISORE DOVRESTI ACQUISTARE PER VEDERE I TUOI FILM PREFERITI? PER VOI LA GUIDA DEFINITIVA ALLE TV

television homeOgni volta che dobbiamo acquistare un nuovo televisore veniamo assaliti dai dubbi. Che modello, quale tecnologia, affidarci al miglior prezzo o alla migliore qualità, verificare se esiste davvero una relazione diretta tra prezzo basso e bassa qualità. E, infine, la grandezza del televisore. Ormai abbiamo capito che non sempre più grande equivale a migliore, ma conosciamo davvero quali siano i parametri che ci consentano di fare una scelta ottimale? Vediamoli insieme.

La prima domanda da farsi: dove verrà installato il televisore?

Abbiamo davvero bisogno di uno schermo da 60 pollici in camera da letto? No. Non solo è inutile, ma risulterebbe anche dannoso, perché l’eccessiva luminosità ci impedirebbe di prendere sonno. Lo stesso vale per i salotti di dimensioni ridotte: schermi troppo grandi possono compromettere la qualità della visione e addirittura costringerci a spostare la testa per seguire una scena. Vogliamo questo per i nostri momenti di relax?

In alcuni casi, quindi, montare un TV 40 pollici di ottima qualità rivela una scelta decisamente più intelligente rispetto a un acquisto che metta le dimensioni davanti ad ogni altro aspetto. Le migliori smart TV 40 pollici disponibili sul mercato consentono un’ottima visione di insieme, una luminosità adeguata ma non disturbante, e un’esperienza di visione decisamente migliore.

Posizione e risoluzione

Il secondo aspetto da considerare è il punto della stanza in cui verrà posizionato il televisore. Questo elemento è in rapporto diretto con la risoluzione che si dovrebbe preferire, perché più alta è la risoluzione più sarà possibile stare vicino alla tv senza disturbare la vista e mantenendo una buona qualità di visione.

Di conseguenza, quando ad esempio il mobile tv è molto vicino al divano, andrà preferito un modello più piccolo, ma ad alta risoluzione. Un tv 40 pollici ma, a titolo esemplificativo, con tecnologia 4K, offre infatti una qualità superiore a modelli più arretrati ma di dimensioni maggiori.

hometv

Facciamo i calcoli

Esiste una misura matematica del rapporto tra dimensioni del televisore e distanza dallo schermo. La maggior parte delle persone si posiziona a non meno di un metro, una distanza quindi che viene generalmente ritenuta comoda per la vista. Ma quando si tratta di scegliere la misura della TV, fare i calcoli può risultare utile.

Ad esempio, per una corretta visione dei televisori da 60 pollici, la distanza minima consigliata è di 2,5 metri, che si riducono a 0,9 quando il televisore misura 19 pollici. Partendo da questi dati, possiamo misurare la distanza tra il divano e il mobile tv, o anche tra il punto in cui ci posizioniamo di solito e quello in cui intendiamo posizionare il televisore, e regolarci di conseguenza in base allo spazio di cui disponiamo.

Vai su questo sito web per scoprire quali sono le distanze dallo schermo raccomandate per i diversi tipi di TV.

Per concludere: la soluzione è meno banale di quanto si pensi

Probabilmente c’è stato chi, all’inizio di questo articolo, ha pensato che la scelta della giusta misura del televisore dipendesse dal buonsenso. In parte è certamente così ma, come abbiamo potuto notare, in parte la scelta dipende da parametri ben precisi. Dalla luminosità dello schermo alla dimensione della stanza, per ogni postazione c’è una misura da rispettare.

Un tv 40 pollici, ad esempio, dovrà essere tenuto a una distanza di circa 1,7 metri, distanza che può essere ridotta nel caso in cui la risoluzione sia molto alta. Un buon compromesso che consente anche a chi abita in spazi molto piccoli di avere un’ottima esperienza di visione senza compromettere la vista.

 

About Simone Bracci 280 Articoli
Alla ricerca estrema dell'originalità, quel talento nascosto che il cinema porta a galla con classe ed eleganza d'autore.
Contact: Website