Reflection dell’ucraino Vasjanovyč in anteprima gratuita al cinema

reflection

SARANNO TRE LE ANTEPRIME GRATUITE IN PROGRAMMA PRIMA DELL’USCITA AL CINEMA DEL FILM REFLECTION DEL REGISTA UCRAINO VALENTYN VASJANOVč

Mentre le bombe cadono sul popolo ucraino distruggendo città, palazzi e sogni di intere famiglie, arriva al cinema un film che invita a riflettere  sullo scontro diplomatico-militare tra Russia ed Ucraina, iniziato nel febbraio del 2014. Reflection del regista ucraino Valentyn Vasjanovyč, in arrivo al cinema il 18 marzo, è stato presentato in concorso alla 78. Mostra di Venezia 2021 ed è ambientato nel periodo della guerra del Donbass del 2014 e dello scontro per la conquista della Crimea.

In questi giorni in cui gli occhi di tutto il mondo sono puntati proprio su quei territori e in cui tutti ci auguriamo che i conflitto si risolva con il minor numero di vittime possibile, è arrivato l’ennesimo gesto di solidarietà verso il popolo ucraino.

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, in collaborazione con il distributore italiano Wanted e le sale cinematografiche Troisi di Roma e Anteo di Milano, infatti, hanno promosso e organizzato tre proiezioni speciali del film Reflection che sarà visibile in anteprima gratuita il 7 marzo a Roma (Cinema Troisi), il 9 marzo a Milano (Cinema Anteo) e a Venezia (Cinema Rossini) il 10 marzo.

ReflectionDal 18 marzo, poi, la pellicola Reflection arriverà in tutte le sale cinematografiche, raccontando la disperazione, la violenza della guerra nel Donbass attraverso la storia di un chirurgo ucraino Serhiy (Roman Lutskiy) catturato dalle truppe russe e costretto ad assistere a numerose scene di violenza, umiliazione e l’orrore disumano della guerra. Tornato in libertà, il chirurgo faticherà a riconquistare la sua vita normale, provando a recuperare anche il rapporto con la figlia e l’ex moglie.

Le anteprime gratuite del film di Vasjanovyč si aggiungono alle numerose iniziative e prese di posizione messe in atto anche dal mondo del cinema internazionale, come segno di solidarietà nei confronti del popolo ucraino. Mentre la Disney, Paramount, Universal, Warner e Sony boicottano il mercato russo tagliando la distribuzione dei loro film, alcuni festival tra cui quello di Cannes e di Toronto chiudono le porte alle delegazioni russe.

In attesa di conoscere gli sviluppi di questo atroce conflitto, possiamo approfittare del film Reflection per approfondire e conoscere la storia dello scontro fra questi due paesi.

About Krizia Ricupero 318 Articoli
"Nessuno può mettere Baby in un angolo".