The Avengers – Age of Ultron: Aosta diventa Novi Grad

ITALIA SET NATURALE DOPO GLI ANNI D’ORO DI CINECITTÀ

Sono lontani gli anni in cui Cinecittà troneggiava al centro di un Italia quale polo del cinema europeo, location e set ideale da utilizzare per le grandi produzioni americane e per quelle proprie del sistema italiano che dava spazio e libertà di movimento a grandi autori, ormai relegati alla memoria del nostro passato. All’estero ci ricordano ancora per quei momenti, fasti che al momento attuale dei fatti difficilmente potranno tornare in voga, fatta eccezione per alcuni casi specifici.

Ovvero il ritorno alle riprese in esterna, l’utilizzo del nostro territorio come set naturale, quindi minor lavoro per i carpentieri, decisamente maggiore per effettisti e scenografi, che in qualche modo portano il marchio del made in Italy negli schermi di mezzo mondo. Dalla Sicilia a Roma, dalla Toscana alla Valle d’Aosta, ogni luogo è utile e sfruttabile, specialmente se a basso costo e con ritorno di lavoro: ovvero la nostra manovalanza scelta in qualità di professionisti del settore.

Solo poche settimane fa in Italia è stato dato l’ok alle riprese per il film Hope Lost di David Petrucci, prodotto da Andrea Iervolino e Cosetta Turco, in collaborazione con Monika Bacardi e con contributo economico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il cast? Danny “Machete” Trejo e Mischa “OC” Barton, attori riconosciuti nel panorama Hollywoodiano. L’ultimo lavoro, invece, in ordine di tempo, è addirittura un blockbuster di fama planetaria (e intergalattica).

Parliamo di The Avengers: Age of Ultron, il sequel del film Marvel dedicato ai Vendicatori, la cui troupe è atterrata nella città di Aosta con lo scopo di ricreare Novi Grad sul suolo tricolore. Insegne cambiate, auto e bus rovesciati, esplosioni, attori con tuta a sensori e finta neve sui marciapiedi: l’azione al centro della storia, con numerose scene girate dall’attore Jeremy Renner che impersona Occhio di Falco.

Le riprese sono previste per tutta la settimana tra i borghi storici di Pont-Saint-Martin, Verrès e in quello medievale di Donnas, in quanto, stando ad alcuni rumors, verranno ambientate alcune sequenze in The Avengers capitolo secondo vedremo diverse pennellate del Belpaese. Sia quello ricostruito, sia quello fittizio, in qualche modo utile alla causa e fonte di guadagno. Da qualche parte si deve pur ricominciare.

 

About Simone Bracci 277 Articoli
Alla ricerca estrema dell'originalità, quel talento nascosto che il cinema porta a galla con classe ed eleganza d'autore.
Contact: Website