Elvis & Nixon: recensione

ELVIS & NIXON: OVVERO COME QUESTI DUE SI SONO INCONTRATI E PIACIUTI

elvis-e-nixon-posterGENERE: commedia

DURATA: 86 minuti

USCITA IN SALA: 22 settembre 2016

VOTO: 3,5 su 5

Due icone degli anni Settanta sono i protagonisti del film che porta i loro nomi, Elvis & Nixon. Al centro della storia il grande desiderio di “The King” di incontrare il presidente americano e ottenere il distintivo di agente segreto per dedicarsi da infiltrato alla lotta alla droga, ai ribelli, ai comunisti.

In un primo momento Nixon rifiuta di riceverlo, salvo poi cambiare idea su pressione della figlia 22enne e fan di Elvis. Alla fine di questo storico incontro avvenuto nel dicembre 1970, Elvis ottiene il distintivo in cambio di un autografo e di una foto che è diventata la più richiesta agli Archivi di Stato di Washington, e non è difficile immaginare perché.

Elvis & Nixon, diretto da Liza Johnson e prodotto da Amazon Studios, non è un film su una rock star, non racconta l’ascesa e la carriera di Elvis né sono presenti le sue canzoni. Quello che il film mostra è invece un lato più privato dei protagonisti, due dei più importanti personaggi dell’epoca: sono colti nei loro atteggiamenti di “persone”, quasi infantili nei comportamenti e nei desideri, che fanno a gara chi ce l’ha più grande (la casa), e che alla fine scambiano un distintivo per una foto.

Elvis è già nel periodo delle sue paranoie e richieste esagerate, ma è anche consapevole del suo personaggio, e di esserne ormai prigioniero, perché quando lui entra in una stanza quello che le altre persone vedono è il primo bacio dato con le note di una sua canzone. È prigioniero di quel potere e quella fama che lo fanno desiderare da tutti, e che lo spingono a voler ottenere tutto, anche le cose più ridicole, come il distintivo da agente speciale che agogna a tutti i costi. Dall’altra parte c’è invece Richard Nixon, il presidente conservatore che tutti immaginano essere stato viscido e senza cuore, ma che qui invece viene mostrato con le sue debolezze di uomo, in scacco ad una giovane figlia senza la quale l’incontro con il re del rock non sarebbe avvenuto.

Sembrano due personaggi all’apice, ma in realtà da qui a pochi anni si verifica la rovina per entrambi: Nixon si dimetterà nel 1974 per lo scandalo Watergate, mentre Elvis morirà nel 1977, travolto ormai dalle sue manie e dall’eccessivo consumo di farmaci.

Michael Shannon e Kevin Spacey (che torna di nuovo nella sala ovale dopo House of Cards) sono assolutamente nella parte e in sintonia, esilaranti e spassosi, con delle spalle non da meno. Elvis & Nixon è puro intrattenimento, un film divertente e leggero, su uno egli incontri che ha fatto la storia americana, in un momento per questo Paese che ha visto la guerra del Vietman, le rivolte che ha comportato negli Usa, le tensioni razziali e la crescente paura dei conservatori verso comunisti, hippie, ribelli.

About Eleonora Materazzo 551 Articoli
"Suonala ancora, Sam"