Filming Italy Sardegna Festival: dal 22 al 26 luglio

FILMING ITALY SARDEGNA FESTIVAL, DAL 22 AL 26 LUGLIO A CAGLIARI LA TERZA EDIZIONE PRESSO IL FORTE VILLAGE

FILMINGITALY SARDEGNAPresentata oggi a Roma la 3^ edizione di Filming Italy Sardegna Festival diretto da Tiziana Rocca, che si terrà dal 22 al 26 luglio a Forte Village di Cagliari. Presenti all’appuntamento anche Giancarlo Leone, Presidente Associazione Produttori Audiovisivi, Roberto Stabile, Head International Department ANICA, Maria Grazia Li Bergoli, rappresentante di Women in Film, Television & Media Italia, l’attrice Selene Caramazza e il filosofo Vincenzo Pepe, Presidente di FareAmbiente.

Un ringraziamento speciale al Governatore della Regione Autonoma della SardegnaChristian Solinas, che non è riuscito a partecipare ma ha voluto mandare questo messaggio: “Purtroppo, precedenti concomitanti impegni non mi consentono di essere con voi. Desidero, tuttavia, portare il saluto mio e della Regione alle Istituzioni presenti, ai giornalisti e a tutti coloro che con sacrificio e tenacia hanno lavorato per dare vita a questo straordinario appuntamento culturale. La Regione Sardegna crede nel cinema e sostiene le produzioni cinematografiche come strumento di promozione culturale e rappresentazione delle peculiari caratteristiche della nostra Isola. Siamo felici di ospitare la terza edizione del Festival e ci auguriamo che – in particolare in questo momento storico – possa essere un appuntamento culturale di rilievo che consenta al grande pubblico, anche internazionale di conoscere apprezzare le bellezze della nostra terra”.

Tiziana Rocca ha dichiarato: “Filming Italy Sardegna Festival conferma con la terza edizione di essere una delle poche manifestazioni italiane che lega per la prima volta Cinema e Televisione con proiezioni, incontri e presentazioni di film e serie televisive, coinvolgendo le più importanti distribuzioni e produzioni del piccolo e grande schermo insieme ai colossi dell’entertainment VOD e televisivo. Tra le tante novità di quest’anno, la multimedialità del Festival, che metterà a disposizione un’area virtuale in modo da dare a tutti la possibilità di seguire i numerosi eventi. Tanti gli ospiti internazionali e italiani che avremo il piacere di ospitare durante il festival, da Isabelle Huppert a cui verrà consegnato il Filming Italy Woman Power Award a Matt Dillon, che quest’anno è il presidente onorario del festival. Un ringraziamento speciale poi a Ilenia Pastorelli, madrina del festival e Claudia Gerini, presidentessa della giuria della sezione dei cortometraggi. Avremo una serata speciale dedicata a Gabriele Muccino e consegneremo a Riccardo Milani il Premio Women in Film – Filming Italy Award come ringraziamento per la sua sensibilità nei confronti delle donne, così che possa continuare a scrivere nuovi soggetti e sceneggiature con protagoniste femminili. Non mancherà la musica, con Arisa che si esibirà sulle note della colonna sonora di Lilli e il Vagabondo in occasione del lancio di Disney+ e anche un omaggio al maestro Morricone.

Ci sarà spazio anche per affrontare la situazione cinematografica attuale post lockdown con i problemi legati al Covid, in collaborazione con APA – Associazione Produttori Audiovisivi infatti saranno presentati due panel alla presenza di diversi produttori e broadcaster internazionali e italiani” – ha aggiunto Tiziana Rocca. “Anche questa edizione sarà dedicata alle donne, sono molto orgogliosa infatti di proseguire la collaborazione con Women in Film Italia, importante organizzazione che da anni si batte per i diritti delle donne. Tra gli obiettivi, anche quello di far incontrare il mondo dell’intrattenimento del nostro paese e quello estero, con l’intento di promuovere l’internazionalizzazione e i nostri territori. Attraverso il nostro Festival vogliamo promuovere e presentare quelli che saranno i film della stagione estiva e le anteprime autunnali attraverso il pubblico festivaliero. Non solo cinema insomma, ma anche serie TV, musica, approfondimenti e momenti di riflessione sull’audiovisivo italiano con produttori e istituzioni”.

Il Filming Italy Sardegna Festival è la prima manifestazione cinematografica al mondo post Covid-19: una spinta alla necessità di ripartenza, alla volontà di non fermarsi assicurando, attraverso le procedure sanitarie attuate dal Forte Village, i più alti standard di sicurezza grazie all’attuazione di un protocollo che vedrà tutti, star e giornalisti sottoporsi a test sierologici e, dove necessario, anche a tamponi per assicurare un Festival sicuro e sereno.

Quest’anno Filming Italy Sardegna Festival celebra il lancio italiano di Disney+, il servizio di streaming di The Walt Disney Company dedicato ai film e ai prodotti di intrattenimento di Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic, riuniti insieme, per la prima volta. Gli ospiti del Festival avranno l’opportunità di assistere a una proiezione speciale del live action Lilli e il Vagabondo. La proiezione sarà anticipata da un’esibizione dal vivo della cantante italiana Arisa, che esegue la canzone “È un briccone” (adattamento italiano dell’iconica canzone “He’s a tramp”) nella versione italiana del film. Il nuovo film Lilli e il vagabondo, disponibile su Disney+, è la storia senza tempo del classico d’animazione del 1955, che quest’anno celebra il suo 65° anniversario. Nel film, una cagnolina viziata e un randagio si imbarcano in un’avventura inaspettata e, nonostante le loro differenze, si avvicinano e arrivano a comprendere il valore della casa. Un’avventura romantica e commovente che combina perfettamente live action e animazione fotorealistica, un film perfetto per tutta la famiglia.

Il Filming Italy Sardegna ospiterà anche un altro contributo Disney: la proiezione speciale del lungometraggio Disney e Pixar Onward – Oltre la Magia. Ambientato in un immaginario mondo fantastico, il film racconta la storia di due fratelli elfi adolescenti che si imbarcano in una straordinaria avventura per scoprire se nel mondo esiste ancora un po’ di magia. Quando due fratelli elfi adolescenti, Ian e Barley Lightfoot, hanno l’inaspettata opportunità di trascorrere un giorno in più con il loro defunto padre, si imbarcano in una straordinaria avventura a bordo dell’epico furgone di Barley, Ginevra. Come ogni impresa che si rispetti, la loro avventura è ricca di incantesimi magici, mappe misteriose, ostacoli insormontabili e scoperte incredibili. Ma quando la coraggiosa mamma dei ragazzi, Laurel, si accorge che i suoi figli sono scomparsi, si allea con la Manticora, una ex guerriera in parte leone, in parte pipistrello e in parte scorpione, e inizia a cercarli. Nonostante le pericolose maledizioni, questo singolo magico giorno potrebbe significare molto più di quanto avessero mai immaginato. Diretto da Dan Scanlon e prodotto da Kori Rae, la squadra creativa che ha realizzato Monsters University, Onward – Oltre la Magia include tra le voci italiane Sabrina Ferilli (Laurel Lightfoot), Fabio Volo (Wilden Lightfoot), Favij (spiritello), Raul Cremona (apprendista stregone) e David Parenzo (cameriere).

Il film di chiusura sarà Blackbird, diretto da Roger Michell che vede protagoniste Susan Sarandon e Kate Winslet. Il film racconta la storia di Lily, una donna malata di SLA che decide di porre fine alla sua vita volontariamente, dopo aver passato un ultimo week-end con la sua famiglia. Il film sarà presentato dalla coproduttrice Gisella Marengo.

Verrà organizzata una serata in onore del regista italiano Gabriele Muccino, nella quale sarà proiettato il suo ultimo film, Gli anni più belli. Molte le proiezioni speciali: Tornare a vincere di Gavin O’Connor con Ben Affleck, ambientato nel 1940, quando sette coraggiosi prigionieri fuggono da un campo di lavoro siberiano per scoprire il vero significato dell’amicizia; Primal di Nick Powell con Nicholas Cage nei panni di un cacciatore che deve trasportare un gruppo di bestie feroci dall’Amazzonia in una nave in cui è presente anche un assassino; Synchronic di Justin Benson e Aaron Scott Moorhead, incentrato sulle vite di due paramedici di New Orleans che vengono distrutte dopo che un nuovo farmaco causa una serie di morti orribili.

Non mancheranno le serie TV, come: The Plot Against America, serie HBO, adattamento di un libro di Philip Roth, che riscrive la storia degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale; Yellowstone, che segue le vicende della famiglia Dutton, proprietaria di un ranch nel Montana; e Le Bureau – Sotto copertura, che vede il funzionario dell’intelligence francese Guillaume Debailly rientrare a Parigi dopo sei anni trascorsi a Damasco sotto copertura.

La sezione Variety Choise presenterà le proiezioni di: A Sun diretto da Chung Mong-hong, incentrato sulla vita di una famiglia che viene sconvolta dopo l’arresto del figlio più piccolo; Better Days diretto da Derek Tsang, che tratta del bullismo nel sistema scolastico cinese visto dagli occhi di un’adolescente; e Jallikattu diretto da Lijo Jose Pellissery, film indiano che racconta della fuga di un bufalo che semina il caos per un villaggio e della caccia per contenere l’animale, a dimostrazione del fatto che l’uomo e la bestia non sono poi così diversi tra loro.

Ci sarà anche una sezione dedicata ai docu-film, tra questi: Life as a B-Movie: Piero Vivarelli di Nick Vivarelli, il racconto della psichedelica carriera di Piero Vivarelli; The Black Godfather diretto da Reginald Hudlin, che racconta la storia del discografico Clarence Avant, dal punto di vista delle persone con cui ha lavorato; In her shoes di Maria Iovine, ambientato in un mondo distopico in cui le donne ricoprono ruoli di potere e gli uomini si occupano della famiglia; One more jump di Emanuele Gerosa, un film sull’amicizia, sul tradimento e sul parkour: quest’arte metropolitana ormai evoluta in disciplina sportiva ed entrata nel nostro immaginario; Punta Sacra di Francesca Mazzoleni, che racconta la storia della comunità dell’Idroscalo di Ostia, su tutti la famiglia di Franca, una famiglia completamente al femminile, narratrice e motore delle storie che formano il documentario; Una primavera di Valentina Primavera che fruga nel terreno dell’arretratezza politica e ideologica di una società attraverso la sua unità fondamentale: la famiglia; e il documentario La confessione di Benedicta Boccoli.

Due saranno i documentari presentati in collaborazione con National GeographicGli eroi del Mediterraneo, in cui il biologo marino Manu San Felix indaga sui danni causati dall’uomo nel Mar Mediterraneo in Spagna, incontrando le persone che stanno cercando di risolvere il problema; e Sea of shadows: trafficanti di mare, prodotto dal premio Oscar Leonardo Di Caprio e diretto da Richard Ladkani,  regista di Caccia all’avorio, che ci porta nel Mare di Cortez dove i cartelli della droga messicani e i trafficanti cinesi minacciano la vita marina dell’intera regione cacciando preziosi esemplari di totoaba.

Il Filming Italy Woman Power Award sarà consegnato ad Isabelle Huppert, mentre il Filming Italy Award sarà assegnato a Matt Dillon, che quest’anno è il presidente onorario del festival. A Riccardo Milani verrà consegnato il Premio Women in Film – Filming Italy Award come ringraziamento per la sua sensibilità nei confronti delle donne, così che possa continuare a scrivere nuovi soggetti e sceneggiature con protagoniste femminili.

 

About Redazione Film4Life 5648 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook