OpenDDB: diritti, integrazione e ambiente

IL FIL ROUGE DEL LAVORO DI OPENDDB CONTINUA NELLE PROSSIME COLLABORAZIONI CON FESTIVAL DEI DIRITTI UMANI, INTEGRAZIONE FILM FESTIVAL E CINEMAMBIENTE

openLo streaming come strumento di unione e condivisione di persone, di intenti, di prospettive.
Il 2022 di OpenDDB continua sulla scia della distribuzione indipendente e della collaborazione con il migliore cinema sociale attivo in Italia. Prossime tappe sono a Milano con il Festival dei Diritti Umani, poi a Bergamo per Integrazione Film Festival, fino a Torino per CinemAmbiente: per ognuna delle esperienze cinematografiche OpenDDB ha realizzato la piattaforma streaming su cui sarà possibile godere delle proiezioni anche da casa o successivamente alla visione in sala nei giorni dei festival.

“Nel pieno dell’emergenza della prima ondata di marzo 2020, abbiamo subito capito quanto fosse importante mettere a disposizione le nostre tecnologie a favore delle comunità e dei festival. – ha dichiarato Andrea Paco Mariani, regista per SMK Factory e cofondatore di OpenDDB – Dopo l’esperienza dello streaming di comunità (quasi 70 giorni ininterrotti di streaming gratuito per tutte e tutti), abbiamo ritenuto importante attivare collaborazioni con diversi festival di cinema, bloccati dalla chiusura delle sale. Oggi, nella speranza che il peggio sia finalmente alle spalle, crediamo che, come ogni strumento tecnologico, anche lo streaming possa essere governato ed immaginato a supporto delle attività dei festival e del cosiddetto audience development.”

La cura e il diritto alla salute saranno al centro della settima edizione del Festival dei Diritti Umani, dal 3 al 6 maggio, che quest’anno si svolgerà completamente in digitale (https://www.festivaldirittiumani.stream/), grazie agli strumenti online di streaming forniti da OpenDDB. Dal titolo “Come stai?”, sono cinque le sezioni (Edu, Talk, Film, Foto, Spotlight) in cui si articolerà il programma, che mira – dopo la paura e la sofferenza del periodo pandemico – a infondere speranza, non dimenticando la lezione che deriva dagli ultimi anni, di necessità di welfare.

Dal 10 al 15 maggio, sarà la volta dell’Integrazione Film Festival, arrivato alla sua 16° edizione, che avrà come casa Bergamo: parola d’ordine “futuro”, inteso come luogo collettivo da abitare e costruire insieme, specie alla luce dei cambiamenti geopolitici, emergenze globali ed umanitarie. Nei sei giorni di festival si alterneranno 13 film in concorso – 9 cortometraggi di finzione e 4 documentari – e gli incontri con gli ospiti.

A Torino in dirittura d’arrivo è il CinemAmbiente: la 25ma edizione torna nel suo periodo pre-estivo e si terrà dal 7 al 12 giugno 2022. Sempre attuale il programma, con la selezione dei lavori appena approdati tramite una call pubblica, su temi urgenti come quelli relativi al cambiamento climatico, per cui un’azione di risoluzione continua ad apparire doverosa e non più rimandabile.

Per le due realtà si tratta di un ritorno alla collaborazione, dopo il lavoro svolto insieme già l’anno scorso. L’affiancamento per lo streaming online si aggiunge a quelle realizzato per altri festival italiani come, nel 2021, Terra di Tutti Film FestivalPerso Film Festival – Rassegna scuole, CinemAfrica Bologna, Monsters Taranto Horror, Visioni Urbane, Slow Film Fest, Ce l’ho corto Film Festival, e nei mesi scorsi con il Bergamo Film Festival.

About Redazione Film4Life 5758 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook