L’espansione delle saghe

                     Tarantino e Carnahan febbrili a lavoro

                               {mosimage}

Una saga rappresenta la stimolo commerciale e professionale per proseguire il racconto o i racconti di una storia. Dato che allo stesso tempo è una moda dilagante, ecco che persino un film ambizioso ma deludente come Smokin’Aces, sarà seguito da un nuovo capitolo, un prequel che ne racconterà gli avvenimenti antecedenti.

{mosimage} A confermarlo è stato lo stesso sceneggiatore e regista del film uscito nel 2007, Joe Carnahan, attraverso il suo sito ufficiale, dopo che la Universal ha confermato il regista alla guida del progetto. Location che vai cantiere che trovi, nuove dal mondo dei set giungono dal produttore Jerry Bruckheimer, impegnato a sborsare moneta sonante mentre si gira Prince of Persia, il quele ha annunciato che il quarto capitolo dei Pirati dei Caraibi, in cui solo Johnny Depp sarà superstite tra gli attori della saga, dovrebbe vedere la luce per il 2012. Al lavoro sulla sceneggiatura ci sono i creatori dello script originale dei tre episodi Ted Elliot e Terry Rossio, che contemporaneamente stanno scrivendo anche il copione del terzo National Treasure, e su questo ci permettiamo di esprimere l’opinione per cui non se ne sente la necessità. Bruckheimer si è dimostrato invece tiepido sulla possibile interpretazione di George Clooney per il ruolo di Lone Ranger nel film tratto dall’omonimo fumetto, poiché non c’è nulla di confermato e l’intera troupe valuterà dopo aver scelto un regista per il progetto. Infine notizia dal mondo tarantiniano, dove è stato scelto l’attore tedesco Martin Wuttke, molto popolare in Germania per l’interpretazione di un commissario in una serie tv, per la parte di Hitler nel film Inglourious Basterds (che ricordiamo è una sorta di sequel) dell’appunto mitico Quentin, che il regista vuole presentare a Cannes il prossimo anno. Notizia giunta fresca dagli studios Babelsberg di Potsdam, il film racconta la storia di un gruppo di soldati ebrei americani, i “basterds” del titolo, che compiono una missione violenta e suicida contro i nazisti stanziati nella Francia occupata della seconda guerra mondiale. Tarantino ha scelto Wuttke dopo aver visto la caricatura del Fuhrer che l’attore recita nella piece di Bertolt Brecht La resistibile ascesa di Arturo Ui. Nel cast figura già una stella come Brad Pitt nei panni del protagonista, che si cimenta in tal senso in una pellicola bellica dal forte sapore “jewsexplotation in salsa pulp”.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook