Valentina cervi: tra serial e cannes

L’ATTRICE ITALIANA SI DIVIDE TRA I SET DI UNA SERIE TV USA E DI UN FILM FRANCESE LOW BUDGET

Figlia del regista Tonino e nipote dell’attore Gino, Valentina Cervi raccoglie bene l’eredità che le è stata lasciata interpretando due ruoli diversissimi che la mettono a dura prova, mostrando però anche la sua versatilità. I nuovi lavori in cui si è cimentata hanno una diversa destinazione: televisiva il primo, cinematografica il secondo.

La Cervi debutta a Hollywood nel serial-cult firmato HBO “True Blood” (precisamente nella quinta stagione), nella parte della vampira Salomè, ruolo che si è aggiudicata – racconta l’attrice – tramite i classici provini: è stata convincente ed è stata presa. Si dichiara molto soddisfatta di questo successo, si tratta di una serie davvero molto amata in patria e poterne far parte, continua Valentina, è quasi un onore per lei, soprattutto per la grande stima che i fan hanno nei confronti degli attori della serie.

Da Los Angeles si fa presto a passare alla Francia: “Au galop” è il film low budget cui l’attrice ha partecipato come protagonista, diretto da Luois-Do de Lencquesaing, che sarà presentato nella Settimana della critica al Festival di Cannes. Anche qui un ruolo complesso, una donna sposata che ama due uomini, suo marito e uno scrittore (interpretato dal regista stesso, per altro alla sua opera prima). Una donna che sembra equilibrata e tranquilla ma che in realtà nasconde la sua follia.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook