Locarno 2012: la prima serata

 

DOPO UN ECCELLENTE INIZIO VIENE PRESENTATO AL FESTIVAL SWEENEY IL POLIZESCO ISPIRATO ALL’ISPETTORE REAGAN

“Mi sono chiesto tante volte come il Festival sia potuto crescere così e oggi l’ho capito guardando le abitazioni sulle vostre montagne. I rustici sono costruiti più in alto rispetto al resto del Paese e quindi anche il Festival ha sempre puntato in alto, diventando oggi un evento culturale di grande interesse internazionale” queste sono le parole con le quali il consigliere federale Alain Beset ha aperto la 65ma edizione del Festival del Cinema di Locarno. Alla sua manifestazione di grande stima per la manifestazione si sono aggiunte le parole del Presidente Marco Solari: “siamo riusciti a superare qualunque crisi e oggi abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati: avere un festival internazionale. Continueremo su questa strada per poter aumentare la reputazione del festival di Locarno nel resto del mondo, garantendo la libertà e l’autonomia della direzione artistica”.

In una piazza gremita la prima serata della kermesse è andata avanti tra le note dell’inno nazionale cantate dalla straordinaria mezzo soprano Giuliana Castellani e la consegna dell’Excellence Awards a Charlotte Rampling che ha teneramente ammesso “nella mia carriera ho voluto solo emozionarvi”. Dopo commovente ricordo di Olivier Père per la scomparsa Claudia laffranchi il palco ha dato spazio al cinema, ospite d’onore di ogni serata, con il cast del polizesco Sweeney film presentato in anteprima mondiale e che ha tenuto il pubblico incollato allo schermo ben oltre la mezzanotte.

Il film, diretto da Nick Love, vuole riproporre i motivi e i temi della famosa serie televisiva L’ispettore Reagan, interpretato da Ray Winstone, rimodernandone look e aumentando drammaticità, violenza e tensione sessuale.

E stasera sul palco di Piazza Grande a Locarno arriva Alain Delon.

(2 agosto 2012)

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook