Asiatica: È iniziato il festival

DAL 5 AL 13 OTTOBRE, PRESSO IL MUSEO MACRO DI ROMA, IL PUBBLICO INCONTRERÀ IL CINEMA ASIATICO

Al via oggi – venerdì 5 ottobre – negli spazi de La Pelanda di Roma nel quartiere Testaccio, Asiatica, Incontri con il cinema asiatico, il Festival diretto da Italo Spinelli, che giunge alla tredicesima edizione e che si svolgerà, ad ingresso gratuito, fino al 13 ottobre 2012. Come ogni anno, Asiatica, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, rinnova l’impegno a promuovere la diffusione del cinema asiatico e a fornire spazi e momenti di scambio tra l’Asia e l’Europa. 

La prima giornata del festival, uggi, si apre con l’inaugurazione ufficiale alle ore 19:00 presso la Sala 1 e, alle ore 19:15, con il Focus Filippine e la proiezione – in lingua originale con sottotitoli in italiano – del cortometraggio Waiting (2011, 14’), diretto da Richard Soriano Legaspi, alla presenza della produttrice Rona Panganiban Manalac. Il corto racconta la storia di una donna determinata e del suo viaggio sullo sfondo dei diversi paesaggi di Pampanga. Con sé porta una bara di legno per suo marito, vittima di un assassinio politico… A seguire, cocktail di apertura del festival. 

Alle ore 21:00, sempre nell’ambito del Focus dedicato alle Filippine, proiezione – in lingua originale con sottotitoli in italiano – del lungometraggio Oros (2012, 80’), di Paul Sta.Ana, che sarà presente alla proiezione e risponderà alle domande del pubblico. Il film è ambientato in un mondo decadente dove anche la morte diventa un’occasione per fare soldi, in un Paese dove anche un cadavere può servire come licenza per giocare d’azzardo durante le veglie.

Saranno sessanta i titoli presentati quest’anno – quasi tutti in anteprima italiana o mondiale, tra cortometraggi, lungometraggi a soggetto e documentari, provenienti da: Algeria, Bangladesh, Canada, Cina, Filippine, Francia, Germania, Giappone, Egitto, India, Indonesia, Iran, Iraq, Israele, Kazakhstan, Libano, Malesia, Marocco, Nepal, Norvegia, Siria, Taiwan, Tunisia, Turchia , Yemen.
Particolare rilievo sarà dato alle Filippine, paese cui è dedicata la rassegna Focus 2012 e l’omaggio al regista Raymond Red, una delle figure pioneristiche del moderno cinema alternativo filippino, ospite del festival e protagonista di una retrospettiva comprendente cinque titoli tra lungometraggi e cortometraggi inediti in Italia (Manila Skies; Shadows; The Eternity; The Yawn; Study For The Skies).

Dopo il successo delle scorse edizioni, si rafforza ulteriormente la partnership con l’associazione culturale CortoArteCircuito che quest’anno produce interamente la sezione CROSSING CULTURES, un vero e proprio laboratorio interdisciplinare che vede quattro cineasti Asiatici documentare il lavoro di quattro artisti visivi italiani. In un mondo globalizzato in cui si sta perdendo il senso della propria identità culturale è importante dare la possibilità ad alcuni registi – provenienti da aree geografiche differenti – di realizzare un cortometraggio sul lavoro di artisti italiani, mostrando come culture diverse possano incontrarsi sul terreno comune dell’arte. Questi incontri avranno per protagonisti quattro artisti romani, di nascita o d’adozione: Alberto di Fabio, Alessandro Piangiamore, Alessandro Sarra e Marco Tirelli che lavoreranno con Esmaeel Monsefmarani (Iran), Mamta Murthy (India), Raymond Red (Filippine) e Zhetiruov Zhanabek (Kazakistan).

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

(5 ottobre 2012)

About Redazione Film4Life 1261 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook