Berlinale 2013: l’ottavo giorno

SI CHIUDE LA PRESENTAZIONE DEI FILM IN GARA E SI FA UN SALTO NELLA PREISTORIA CON “I CROODS”

Oggi la Berlinale per qualche ora è tornata indietro nel tempo ed esattamente nella preistoria. Merito de I Croods spassosissima famiglia, nata dalle menti della Dream Works, di qualche era fa che ha varcato il red carpet e si è presentata a pubblico e stampa fuori concorso. Il film vede tra i doppiatori Nicolas Cage, Ryan Reynolds ed Emma Stone presenti al Festival.

Intanto però il concorso è andato avanti e oggi si sono concluse le presentazioni dei film in gara con due lungometraggi che hanno come protagoniste, ancora una volta, le donne.

In On my way Bettie è una ristoratrice, interpretata da Catherine Deneuve, che un giorno si allontana per andare a comprare le sigarette, ma in realtà si ritroverà a cercare qualcosa di più profondo, di cui sente la mancanza, nella sua vita.

Una fuga è anche al centro del film di Hong Sang-soo, Nobody’s daughter Haewon, che invece si evolve attorno alla relazione tra una studentessa e il suo professore. Lei vorrebbe chiudere il rapporto con l’uomo, che invece le propone di fuggire insieme quando il rapporto diventa di pubblico dominio.

Berlinale Special infine punta su due documentari che si evolvono intorno ai temi dello sport e della disabilità: Gold – You Can Do More than You Think di Michael Hammon racconta le storie di tre atleti che stanno per partecipare alle Paraolimpiadi di Londra, mentre My Way to Olimpya di Niko von Glasow è diretto addirittura da un regista disabile e anche questo segue le vicende di alcuni atleti paralimpici.

Domani finalmente sapremo, dalle 19, tutti i vincitori di questa 63ma edizione della Berlinale.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook