Salvatores racconta la val di susa, prodotto da ridley scott

IL DOCUMENTARIO PARLERÀ DELLA RESISTENZA CIVILE

Gabriele Salvatores girerà un documentario sulla resistenza civile in Val di Susa che verrà prodotto da Ridley Scott, famoso direttore artistico di memorabili lungometraggi come Blade Runner ed Il Gladiatore. O almeno così si era capito martedì scorso durante il XVII Valsusa FilmFest, cui Salvatores ha partecipato presentando la pellicola Educazione Siberiana.

La notizia ha subito scatenato grande risonanza e polemiche tali da seccare il regista premio Oscar che oggi, in un’intervista, chiarisce: “Non ho mai appoggiato l’uso della violenza e mai lo farò”.  Non è nelle sue intenzioni realizzare un film sui No Tav, quanto piuttosto  un documentario che racconti la vita degli italiani seguiti per ventiquattr’ore in un determinato giorno. Montando materiale girato dalla gente, potrebbe far vedere molte cose interessanti che rappresentano la situazione italiana: dal precariato alla crisi giovanile, dalla crisi politica alla lotta della Val di Susa.

Se il progetto andrà a buon fine, sarà prodotto dalla piattaforma web Life in a day che è coordinata da cara amico e collega di Scott.

About Carlo Lanna 284 Articoli
Giovane ragazzo casertano, vive a pane, libri, cinema e serie tv fin dall'adolescenza. Testardo, timido ed estroverso, sogna di lavorare presso un ufficio stampa e di trasferirsi a Londra solo per poter far colazione tutte le mattine in quel pittoresco Starbuck del quartiere di Bayswater.