Cisterna Film Festival 2021: i vincitori del CFF7

UNA GIURIA INTERNAZIONALE A GIUDICARE I 18 CORTI IN CONCORSO: ECCO TUTTI I PREMI DEL CFF7

poster cff7Una nuova edizione del Cisterna Film Festival è giunta al termine, culminando ieri sera con la cerimonia che ha incoronato i vincitori di questo settimo anno di cinema indipendente nella nostra città.

Per la prima volta lontani da Palazzo Caetani, gli spettatori sono stati accolti in una nuova location, la Sala Consiliare del Comune di Cisterna. Un cambio resosi necessario a causa dell’allerta meteo annunciata negli scorsi giorni, ma il luogo scelto ha creato subito un senso si intimità e ospitalità. In questa nuova cornice hanno trovato posto le proiezioni dei cortometraggi finalisti, la mostra fotografica di Francesca Cucchiarelli, una nuova conduzione ad opera del direttivo del festival e dei volontari. Infine, per la prima volta è stata ospitata una giuria internazionale, composta dal regista Emanuele Pisano, dall’attore Goffredo Maria Bruno, dalla project manager italo-americana Monique Catalino, e dagli americani Brandon Chase Goldsmith e Clay Pruitt del Fort Smith International Film Festival, nostro nuovo partner.

Tra un’intervista e un corto, risate e momenti più seri per gli argomenti legati ad alcune visioni, è arrivato velocemente il momento di incoronare i vincitori per ogni categoria. Eccoli di seguito:

Next Generation: Numéro 10 di Florence Bamba

Altre Visioni: The Approach di Oliver Smith

Premio Mobilitazioni Artistiche al Miglior interprete: Alicia Sànchez per Eco

Premio del Pubblico Acqua&Sapone: Come a Mìcono di Alessandro Porzio

Gran Premio della Giuria – Miglior Regia: Ollivier Briand per Sous la mousse

Premio della Giuria – Miglior Film: I’m afraid to forget your face di Sameh Alaa

Menzione Speciale al cast di Devek di Uriya Hertz

Ora l’appuntamento è per il 2022, nella speranza di poter aprire nuovamente la nostra platea a tutti senza restrizioni.

About Eleonora Materazzo 717 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"
Contact: Facebook