Bed time: il nuovo horror di jaume balaguerÒ

IL REGISTA SPAGNOLO TORNA NELLE SALE ITALIANE

Jaume Balaguerò ha sempre girato thriller che hanno al centro della loro temibile atmosfera presenze sovrannaturali. Il regista spagnolo che, tra gli altri, ha diretto REC, REC 2, Nameless e Darkness diventando uno dei nomi più quotati all’interno del panorama cinematografico mondiale, col suo ultimo lavoro Bed Time si discosta dal paranormale dando all’inquieta presenza le sembianze di un semplice portiere, interpretato da Luis Tosar.

L’intero lungometraggio è calato all’interno di atmosfere quotidiane, rende lo spettatore ancora più pauroso. Lo stesso regista afferma “Credo che la paura faccia parte della natura. L’essere umano si è sempre sentito attratto dalle storie terribili, perverse e spaventose. È un modo anche per stimolare delle emozioni pure che nella società di oggi si sono atrofizzate, sono andate perse”.

Bed Time, uscito in Spagna lo scorso anno dove ha ottenuto uno strepitoso successo nonostante le condizioni difficilissime che il cinema spagnolo sta attraversando come racconta lo stesso Balaguerò “La situazione è complicata, da una parte la gente non va al cinema, dall’altra le tv hanno tagliato gli investimenti e i finanziamenti pubblici sono stati decurtati. Tanto per dare un’idea, lo scorso anno in questo periodo erano in lavorazione sette film, ora se ne girano due”.

Il film in Italia uscirà nelle sale il prossimo 27 Luglio, distrubuito dalla Lucky Red, dopo essere stato presentato al Torino Film Festival e a Roma lo scorso 20 giugno.

Il protagonista della pellicola è César il portiere di uno stabile che, facendo un lavoro dove è la monotonia a farla da padrone, si diverte a mettere in atto inquietanti eventi che possano far in modo che sia lui a gestire la vita dei condomini. L’unica persona che sembra non essere sottomessa all’uomo è Clara (Marta Etura) l’inquilina del quinto piano, l’imperturbabile. Spiega il regista “César è come l’orco cattivo è il Male e il Male non ha giustificazioni. Clara è una ragazza felice, sempre sorridente, si fida di lui, è come la principessa buona, vittima perfetta del mostro che vuole distruggere la sua felicità perché gode della sofferenza degli altri”.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook