Navidad: missing in Italy

navidadIL SECONDO FILM DI SEBASTIAN LELIO, MAI USCITO IN ITALIA

Due innamorati, una capanna, il Natale, una giovane ragazza che arriva e rompe gli squilibri per riequilibrare le vite dei due giovani: questo in poche parole accade in Navidad, seconda pellicola del cileno Sebastìan Lelio che dopo La sagrada familia dà ancora a un estraneo l’arduo compito di portare i protagonisti a un punto di svolta,.

Alejandro e Aurora sono liceali innamorati ma in crisi: lui è stato cacciato di casa ed è preso dalla ragazza che, orfana di padre, sembra invece preferire inconsciamente il suo stesso sesso. I due decidono di passare il Natale nella casa di campagna di lei dove, a un certo punto, arriva Alicia, sedicenne fuggita da una brutta situazione familiare. I tre, nella notte in cui viene festeggiata la nascita di Gesù si ameranno per poi intraprendere ognuno una nuova strada.

Come nella sua prima opera la critica alla famiglia in questo lungometraggio del 2009 è estremamente forte anche se lasciata sullo sfondo per dare più luce alla sensualità e alla sessualità dei tre giovani protagonisti.

Le riprese, quasi tutte effettuate negli interni, sono molto controllate e scure nella fotografia, i dialoghi serrati servono da introspezione per i personaggi in un incastro di anime perse che dopo il loro incontrarsi si apriranno alla vita.

Il titolo del film, Navidad, e la sua ambientazione, come l’idea che siano proprio tre gli unici personaggi di questo lavoro di Lelio, non è di certo casuale: l’iniziale atteggiamento materno di Aurora nei confronti di Alicia che poi sfocia in una passione che sa di tenero incesto appare metafora dell’avvento del Salvatore, o in questo caso Salvatrice, non del mondo ma sicuramente di due fragili anime.

About Redazione Film4Life 5521 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook