David di Donatello 2015: i vincitori


TUTTI I VINCITORI DEI DAVID, PREMIATI IERI SERA A ROMA

BuySi è svolta ieri sera, 12 giugno, presso il Teatro Olimpico di Roma, la serata di premiazione della 59° edizione dei David di Donatello, condotta da Tullio Solenghi. Un’edizione che si ricorderà a lungo anche per l’ospite d’onore della serata, ossia Quentin Tarantino.

Il regista americano, per l’occasione, ha ritirato i premi conferitigli negli anni precedenti per Pulp Fiction e Django Unchained. Ma verrà ricordato anche quanto gli ha detto poco prima il Presidente Mattarella ricevendolo al Quirinale: “Signor Tarantino, anche se lei ci prestasse il suo mister Wolf, neppure lui riuscirebbe da solo a risolvere tutti i problemi della crisi”.

A trionfare su tutti è stato Anime nere di Francesco Munzi, che ha collezionato ben 9 statuette, mentre Il giovane favoloso di Mario Martone ne ha portate a casa 5.

Di seguito, tutti i premi assegnati.

MIGLIOR FILM: Anime nere di Francesco Munzi

MIGLIORE REGISTA: Francesco Munzi per Anime nere

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE: Edoardo Falcone per Se Dio vuole

MIGLIORE SCENEGGIATURA: Anime nere di Francesco Munzi, Fabrizio Ruggirello, Maurizio Braucci

MIGLIORE PRODUTTORE: Cinemaundici e Babe Films, con Rai Cinema per Anime nere

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: Margherita Buy per Mia madre

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA: Elio Germano per Il giovane favoloso

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Giulia Lazzarini per Mia madre

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: Carlo Buccirosso per Noi e la Giulia

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA: Vladan Radovic per Anime nere

MIGLIORE MUSICISTA: Giuliano Taviani per Anime nere

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE: Anime nere interpretata da Massimo De Lorenzo, musica e testi di Giuliano Taviani

MIGLIORE SCENOGRAFO: Giancarlo Muselli per Il giovane favoloso

MIGLIORE COSTUMISTA: Ursula Patzak per Il giovane favoloso

MIGLIORE TRUCCATORE: Maurizio Silvi per Il giovane favoloso

MIGLIORE ACCONCIATORE: Aldo Signoretti, Alberta Giuliani per Il giovane favoloso

MIGLIORE MONTATORE: Cristiano Travaglioli per Anime nere

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA: Stefano Campus per Anime nere

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI: Visualogie per Il ragazzo invisibile

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO: Belluscone. Una storia siciliana di Franco Maresco

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA: La teoria del tutto di James Marsh (Universal Pictures)

MIGLIOR FILM STRANIERO: Birdman di Alejandro Gonzales Inarritu (20th Century Fox)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: Thriller di Giuseppe Marco Albano

DAVID GIOVANI: Noi e la Giulia di Edoardo Leo

About Eleonora Materazzo 549 Articoli
"Suonala ancora, Sam"