Adrien Brody: da un’arte all’altra

L’ATTORE PREMIO OSCAR ADRIEN BRODY SI RIBUTTA SULLA SUA PASSIONE DI RAGAZZO: RIPRENDE IN MANO I PENNELLI, MA SENZA RINUNCIARE AL CINEMA

BrodyQuando si ha una passione fin da giovane è davvero difficile lasciarla da parte per troppo tempo. Adrien Brody lo sa bene, e infatti non è riuscito a staccarsi dal suo primo amore, la pittura.

Perché forse non tutti sanno che ben prima di voler diventare un attore, il suo sogno era quello di dipingere. Ha raccontato di aver fin da piccolo disegnato, soprattutto pesci e squali, ma poi, dopo esser stato rifiutato da una scuola d’arte, ha abbandonato questa aspirazione, finendo per debuttare con successo in un altro campo dell’arte, al cinema.

Ha da pochi anni ripreso a dedicarsi alla pittura e al disegno, iniziando anche a condividere con gli altri le sue opere, che sono state esposte in mostre di diverse città del mondo, come Miami e Shanghai.

I suoi quadri e le sue sculture hanno sempre un risvolto sociale: Brody ha affrontato per esempio il tema del fast food e di come questo modo di mangiare ha influito sulla vita degli americani, fino alle problematiche ambientali, riconoscendo dal punto di vista artistico le sperimentazioni dal tratto a volte orientale a volte “alla Jackson Pollock”, ma senza mai dubitare dell’influenza della cultura e dell’arte pop.

Anche il pesce, soggetto preferito del “Brody bambino”, è tornato prepotentemente a dominare la sua produzione adulta, assumendo un significato sociale, umano, universale:

Il pesce è una metafora della fragilità dell’uomo, con quella leggerezza e brillantezza che sprigionano sullo fondo scuro delle profondità marine. Proprio come loro anche noi dobbiamo cercare di avere la meglio su questo periodo buio, con tutti i suoi conflitti e la discordia.

Adrien Brody è stato il più giovane interprete a vincere il premio Oscar come Miglior attore protagonista quando aveva 29 anni (per Il pianista). Negli ultimi mesi è comparso in diversi spot, tra cui quello natalizio del marchio H&M diretto da Wes Anderson (i due hanno già lavorato insieme in The Grand Budapest Hotel). Dopo aver fatto parte del cast del film storico Emperor, girato lo scorso anno ma di cui ancora non si sa una data d’uscita, che racconta la storia di una ragazza che vuole vendicare la morte dei suoi genitori uccidendo l’imperatore Carlo V, quest’anno sarà invece impegnato sul set del crime movie Unchained accanto a John Malkovich e Antonio Banderas (i dettagli del film sono ancora top secret).

About Eleonora Materazzo 560 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"