Octavia Spencer è Minny Jackson

OCTAVIA SPENCER VINCE UN OSCAR PER LA SUA PERFORMANCE IN THE HELP DI TATE TAYLOR

octavia spencer 1Minny Jackson ha sempre lavorato come domestica, ma la divisa che deve indossare ogni giorno non ha limato il suo carattere forte e determinato, né le impedirà di far sentire la sua voce. Sono questi i tratti salienti del personaggio interpretato da Octavia Spencer nel film The Help diretto da Tate Taylor. Il soggetto è basato sull’omonimo romanzo scritto da Kathryn Stockett nel 2009 ed è ambientato a Jackson, in Mississippi, durante la lotta per i diritti civili degli afroamericani negli anni ’60.

Eugenia Phelan, detta Skeeter (Emma Stone), è una ragazza bianca neolaureata, che preferisce dedicarsi alla carriera piuttosto che pensare a mettere su famiglia come la maggior parte delle sue coetanee. Dopo aver trovato lavoro in un piccolo giornale, rimane colpita dalla situazione anacronistica caratterizzata da segregazione e razzismo della città dove è cresciuta e decide di scrivere un romanzo dal punto di vista delle domestiche, che spesso sono costrette a sopportare varie angherie e umiliazioni.

La prima con cui riesce a mettersi in contatto è Aibileen Clark (Viola Davis), una donna afroamericana, che ha perso il suo unico figlio in un incidente sul posto di lavoro. Sarà quest’ultima a farle conoscere Minny Jackson, un’altra domestica dal carattere particolarmente difficile, madre di cinque figli e sposata a un marito violento. Dopo essere stata licenziata dalla donna per cui lavorava per aver utilizzato il bagno padronale, invece, di quello esterno riservato al personale di colore durante un forte temporale, Minny decide di ribellarsi e diviene in breve tempo una delle più forti alleate di Skeeter.

Nel frattempo la domestica trova un altro impiego presso la fragile Celia Foote (Jessica Chastain), una giovane donna bianca che non condivide l’atteggiamento razzista e snob dell’élite bianca locale e che per questo viene emarginata. Tuttavia, nonostante l’esempio di Minny e Aibileen, servirà il brutale assassinio di un attivista per i diritti civili degli afroamericani e le manifestazioni guidate da Martin Luther King per far sì che altre domestiche si facciano avanti, raccontando le loro storie a Skeeter.

Quando il romanzo viene pubblicato ottiene un grande successo e la scrittrice decide di dividere i proventi con tutte coloro che l’hanno aiutata. Ma, nonostante la soddisfazione per essere riuscite a far sentire finalmente la loro voce, molte delle persone citate – pur se sotto pseudonimo – si riconoscono in vari racconti e questo pone le domestiche in una posizione difficile. Sarà proprio un episodio narrato da Minny a imbarazzare così tanto la sua ex datrice di lavoro da spingerla a convincere tutti che si tratta di storie che non riguardano in prima persona nessuno di loro.

The Help fu accolto molto positivamente dalla critica e valse a Octavia Spencer un Oscar, un Golden Globe e un BAFTA come migliore attrice non protagonista nel 2012 per la sua interpretazione della forte Minny.

About Valentina Mordini 202 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".