Dark: curiosità della Serie TV

DARK: LE CURIOSITÀ DI UNA DELLE MIGLIORI SERIE TV DEGLI ULTIMI ANNI, PRODOTTA IN GERMANIA PER NETFLIX

Closeup Photo of Person Holding Panasonic Remote Control in Front of Turned on Smart Television

 

 
Lo show originale di Netflix Dark è diventato in pochi anni uno dei più famosi ed apprezzati di sempre. Contrariamente da molte serie TV che vengono protratte per stagioni e stagioni perdendo alla fine il loro significato originario, la serie tedesca Dark è stata creata per tre stagioni ed è ormai conclusa definitivamente a giugno 2020.

Non sarebbe stato possibile costruire la prima stagione senza avere già in mente come sarebbe andata a finire nella terza, infatti la storia è piena di rimandi continui e salti temporali che non ti fanno capire molti aspetti della serie fino a che finirai di vedere tutte e tre le stagioni. A quel punto, tutto ti sarà chiaro.

Quello che viene molto ammirato in questa serie è che è stata concepita fin dall’inizio per svilupparsi in tre stagioni e che non è stata allungata o modificata per fare piacere ai fan. Infatti, molte serie vengono allungate solo per continuare a guadagnare e approfittare del successo dell’idea iniziale, ma Dark non lo fa.

Dato che è una serie in cui qualsiasi spoiler potrebbe rovinare la visione complessiva dello show, è ancora più importante evitare di anticipare ancora di più che con altre storie le cose che succederanno. Quindi, proveremmo a fare una lista delle curiosità di Dark senza rovinare la sorpresa a nessuno!

La sigla “veggente”

Chiunque abbia mai visto una puntata di Dark, non può dimenticarsi l’atmosfera cupa della sigla, una serie di immagini specchiate una o più volte accompagnate dalla canzone “Goodbye” della band tedesca Apparat. I video mostrati non sono casuali, ma indizi per cosa succederà durante la stagione. Sono davvero confusionari e per niente chiari, ma se li osserva bene si possono già anticipare eventi della stagione.

Winden, la città protagonista

Winden, paesino tedesco di poche centinaia di abitanti circondato da foreste inquietanti e scure di cui bene o male nessuno sapeva l’esistenza prima della serie TV, sorge sulle rive del Reno a qualche chilometro dalla più ben nota Baden Baden, città conosciuta per essere un centro termale, ospitare il teatro d’opera più grande di Germania e il famoso Kurhaus, attivo dal 1834.

Ogni personaggio ha una storia

Anche il personaggio che nella prima stagione può sembrare davvero inutile e secondario, poi diventerà importante e avrà una storia importante che ti farà empatizzare con anche il personaggio più odioso della serie. Di solito, gli show si focalizzano su un protagonista e sappiamo le cose di altri personaggi solo se si incastrano con la sua storia. In Dark, anche se si ha un’attenzione per la relazione tra Jonas e Martha, ogni altro personaggio ha una parte molto importante nella sequenza temporale degli eventi, anche se quando succedono non ce ne rendiamo conto. Quindi preparatevi, i personaggi che potrete odiare nella prima stagione magari diventeranno i vostri personaggi preferiti nella terza!

Photo of Cup Near Flat Screen Television

La conseguenza delle azioni

Dark approfondisce tanto sulle difficoltà nel vivere con le conseguenze delle azioni passate. Uno dei modi in cui tutti i personaggi sono legati è attraverso inganno e bugie, infatti tutti i personaggi principali si sono traditi l’un l’altro ad un certo punto della storia. Lo show si focalizza tanto sulle conseguenze di queste azioni e cosa significano per questi personaggi.

I viaggi nel tempo diventano molto confusionari

Dark porta il concetto del viaggio del tempo ad un nuovo livello. L’esplorazione nel tempo è molto complessa, unica e coraggiosa, e tutti gli spettatori dello show devono aspettarsi di essere piacevolmente sorpresi dopo ogni episodio. I viaggi nel tempo hanno una differenza temporale di 33 anni, questo vuol dire che sia l’ambientazione, che gli abiti, la sceneggiatura sono completamente diversi ogni volta. Sarà facilissimo capire se ci troviamo nel 2019, negli anni ’50 o ’80 o addirittura nel futuro. Tutti gli spettatori devono aspettarsi di essere confusi, perché è questo intrecciamento tra tempo e spazio che rende lo show così unico e simboleggia il concetto filosofico che “tutto è connesso”.

 

About Redazione Film4Life 5665 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook