David di Donatello 2012: ufficializzate le nominations

AL VIA LE TOTOSCOMMESSE SUI VINCITORI DI QUESTA EDIZIONE

Sono arrivate, in giornata, le candidature ufficiali del premio cinematografico nostrano conferito dall’Accademia del Cinema Italiano: i David di Donatello. Importante in Italia quanto gli Oscar in America, l’ambito premio verrà consegnato per varie categorie la sera del 4 maggio, all’Auditorium Conciliazione di Roma. I film che si contendono il numero maggiore di premi sono principalmente tre, ovvero le opere di Marco Tullio Giordana, Paolo Sorrentino e Nanni Moretti.

Con ben 16 nominations, il film in testa alla classica è il recente Romanzo di una strage, pellicola di Giordana che ripercorre le vicende che hanno preceduto e seguito la strage di Piazza Fontana. Al secondo posto con 15 candidature troviamo Habemus Papam, l’analisi psicologica della figura di un appena nominato papa per la regia Nanni Moretti. A chiudere la top ten ci pensa Sorrentino con This Must Be The Place, film-analisi anch’esso, ma di una rock star datata alle prese con il passato del padre.

A spiccare nella lista compaiono anche i nomi di Emanuele Crialese con Terraferma – speriamo sia la volta buona, vista la mancata candidatura agli Oscar; dei fratelli Taviani con il loro Cesare deve morire – vincitori della scorsa Berlinale; di Ferzan Ozpetek con Magnifica presenza ma anche di un suo allievo, ovvero Ivan Cotroneo con La kryptonite nella borsa; e in ultimo non si può non citare il debutto cinematografico di Stefano Sollima con Acab.

Diciamoci la verità: tutti nomi di registi e film scontati. Molti dei quali tra l’altro, erano candidati o sono vincitori di altri festival internazionali tenutisi precedentemente. Nulla da dire sulla qualità del lavoro o sulla bravura della regia, certamente di alto livello, ma tutte candidature prevedibili.

Per farvi un quadro più chiaro e personale sulle nominations, sono sotto riportate le maggiori categorie con annesse candidature.

MIGLIOR FILM

“CESARE DEVE MORIRE” regia di Paolo Taviani e Vittorio Taviani

“HABEMUS PAPAM”regia di Nanni Moretti

“ROMANZO DI UNA STRAGE” regia di Marco Tullio Giordana

“TERRAFERMA” regia di Emanuele Crialese

“THIS MUST BE THE PLACE” regia di Paolo Sorrentino

 

MIGLIORE REGISTA

Paolo TAVIANI, Vittorio TAVIANI per “Cesare deve morire”

Nanni MORETTI per “Habemus Papam”

Ferzan OZPETEK per “Magnifica presenza”

Marco Tullio GIORDANA per “Romanzo di una strage”

Emanuele CRIALESE per “Terraferma”

Paolo SORRENTINO per “This Must Be the Place”

 

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

Stefano SOLLIMA per “ACAB – All Cops Are Bastards”

Alice ROHRWACHER per “Corpo celeste”

Andrea SEGRE per “Io sono Li”

Guido LOMBARDI pee “La-bas educazione criminale”

Francesco BRUNI per “Scialla! (Stai sereno)”

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Paolo TAVIANI, Vittorio TAVIANI con la collaborazione di Fabio CAVALLI
“Cesare deve morire”

Nanni MORETTI, Francesco PICCOLO, Federica PONTREMOLI
“Habemus Papam”

Marco Tullio GIORDANA, Sandro PETRAGLIA, Stefano RULLI
“Romanzo di una strage”

Francesco BRUNI
“Scialla! (Stai sereno)”

Paolo SORRENTINO, Umberto CONTARELLO
“This Must Be the Place”

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Zhao TAO per “Io sono Li”

Valeria GOLINO per “La kryptonite nella borsa”

Claudia GERINI per “Il mio domani”

Micaela RAMAZZOTTI per “Posti in piedi in paradiso”

Donatella FINOCCHIARO per “Terraferma”

 

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Michel PICCOLI per “Habemus Papam”

Elio GERMANO per “Magnifica presenza ”

Marco GIALLINI per “Posti in piedi in paradiso”

Valerio MASTANDREA per “Romanzo di una strage”

Fabrizio BENTIVOGLIO per “Scialla! (Stai sereno)”

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Anita CAPRIOLI per “Corpo celeste”

Margherita BUY per “Habemus Papam”

Cristiana CAPOTONDI per “La kryptonite nella borsa”

Michela CESCON per “Romanzo di una strage”

Barbora BOBULOVA per “Scialla! (Stai sereno)

 

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Marco GIALLINI per “ACAB – All Cops Are Bastards”

Renato SCARPA per “Habemus Papam”

Giuseppe BATTISTON per “Io sono Li”

Pierfrancesco FAVINO per “Romanzo di una strage”

Fabrizio GIFUNI per “Romanzo di una strage”

 

MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA

Paolo CARNERA per “ACAB – All Cops Are Bastards”

Simone ZAMPAGNI per “Cesare deve morire”

Alessandro PESCI per “Habemus Papam”

Roberto FORZA per “Romanzo di una strage”

Luca BIGAZZI per “This Must Be the Place”

 

MIGLIORE SCENOGRAFO

Paola BIZZARRI – “Habemus Papam”

Francesco FRIGERI – “L’industriale”

Andrea CRISANTI – “Magnifica presenza”

Giancarlo BASILI – “Romanzo di una strage”

Stefania CELLA – “This Must Be the Place”

 

MIGLIORE COSTUMISTA

Lina NERLI TAVIANI – “Habemus Papam”

Rossano MARCHI – “La kryptonite nella borsa”

Alessandro LAI – “Magnifica presenza”

Francesca Livia SARTORI- “Romanzo di una strage”

Karen PATCH – “This Must Be the Place”

 

MIGLIORE MONTATORE

Patrizio MARONE – “ACAB – All Cops Are Bastards”

Roberto PERPIGNANI – “Cesare deve morire”

Esmeralda CALABRIA – “Habemus Papam”

Francesca CALVELLI – “Romanzo di una strage”

Cristiano TRAVAGLIOLI – “This Must Be the Place ”

 

MIGLIORE FONICO DI PRESA DIRETTA

Gilberto MARTINELLI – “ACAB – All Cops Are Bastards”

Benito ALCHIMEDE, Brando MOSCA – “Cesare deve morire”

Alessandro ZANON – “Habemus Papam”

Fulgenzio CECCON – “Romanzo di una strage”

Ray CROSS, William SAROKIN – “This Must Be the Place”

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook