Film d’animazione: i classici di Natale

NON E’ NATALE SENZA I GIUSTI FILM DA VEDERE: ECCO TRE CLASSICI D’ANIMAZIONE CHE NON POSSONO MANCARE DURANTE LE FESTE NATALIZIE

Manca appena una settimana a Natale: gli ultimi giorni sono quelli delle corse frenetiche per terminare i regali e depennare dalla lista le ultime commissioni da fare prima della vigilia e delle tanto desiderate festività. Nella lista di molti cinefili, però, c’è anche una voce che recita: “Non dimenticare neanche un classico di Natale”.

Se ancora non c’avete pensato, ecco alcuni titoli d’animazione che non possono non essere visti a dicembre. In realtà potrebbe essere una lista molto più lunga, comprendente quei film che ci insegnano ad essere più buoni, quelli che ci fanno commuovere o quelli che ci allietano sul divano, sotto una coperta e con una tazza di cioccolata calda (se poi il caminetto è accesso è il massimo!), ma abbiamo deciso di ridurre la lista a soli 3 titoli. Eccoli qua:

Nightmare before Christmas
Film a cavallo tra due festività, Nightmare Before Christmas rimane un classico tanto di Halloween quanto del Natale. Diretto nel 1993 da Henry Selick, Tim Burton firma la sceneggiatura e la produzione di questa opera, e il suo tocco è così inconfondibile tanto di comparire persino nel titolo (Tim Burton’s The Nightmare Before Christmas). Il protagonista è il signore degli incubi e re del mondo di Halloween, Jack Skeletron (doppiato nella versione italiana da Renato Zero), che desideroso di “meravigliarsi” e trovare nuovi stimoli, si ritrova nel mondo del Natale e ha un’illuminazione: prendere il posto di Babbo Natale in questo periodo così speciale. Fantastica l’animazione, trascinante la sceneggiatura, coinvolgente la colonna sonora, determinante per la buona riuscita del lavoro e in cui compaiono anche rockstar come Marilyn Manson e i Korn.

A Christmas Carol
Tratto da un breve scritto datato 1843, A Christmas Carol di Charles Dickens è ormai universalmente riconosciuto come una delle storie natalizie più commoventi mai scritte e più volte trasposte. Tra le tante versioni abbiamo scelto quella diretta da Robert Zemeckis del 2009. Prodotto dalla Walt Disney, il film è stato realizzato in 3D secondo la tecnica della performance capture. Jim Carrey interpreta l’avaro Scrooge e allo stesso tempo anche i tre Spiriti del Natale, e torna in un film sul tema dopo essere stato Il Grinch. Ogni attore del film è stato convertito in un personaggio animato: con Carrey anche Colin Firth, Gary Oldman, Bob Hoskins, Robin Wright Penn. Ciò che piace di questo adattamento è che, nonostante l’avanguardia tecnologia utilizzata nella sua realizzazione, il film rimane assolutamente fedele al testo, proprio a ribadirne l’attualità.

Polar Express
Forse ognuno di noi da bambino ha sognato di andare da Babbo Natale al Polo Nord, e se fosse arrivato direttamente fuori casa un treno carico di bambini a prenderci chi avrebbe rifiutato di salire? Se poi la guida è quella di Tom Hanks, ancora meglio. Robert Zemeckis, prima ancora di pensare a A Chritmas Carol, già nel 2004 si dedicava all’animazione natalizia realizzando Polar Express. Il film si ispira all’omonimo libro per ragazzi di Chris Van Allsburg degli anni Ottanta, qui originalmente trasposto in una pellicola realizzata con la tecnica della motion capture, a cui non manca nulla, e dal messaggio abusato e strausato ma sempre rassicurante e positivo: non smettere mai di sognare.

About Eleonora Materazzo 563 Articoli
"Drama is life with the dull bits cut out"