Gary Oldman: i ruoli cult del vincitore all’Oscar

LA VITTORIA AGLI OSCAR CONSACRA FINALMENTE GARY OLDMAN: ALLA SCOPERTA DEI SUOI RUOLI CULT

Uno degli attori più versatili dei nostri tempi è riuscito finalmente a prendersi la tanto ambita statuetta dorata: Gary Oldman ha vinto l’Oscar come miglior attore per aver interpretato Winston Churchill ne L’Ora più buia. Un premio meritato che arriva dopo anni di perfezionismo, alla ricerca del ruolo in cui riuscisse a modellarsi e trovarsi a suo agio. Abile nel modificare l’accento, la sua andatura e grande trasformista (forte di un background tra i teatri inglesi), Gary Oldman ci aveva già convinti trent’anni fa con Sid & Nancy, fino a ridefinire la figura del vampiro con il Dracula diretto da Coppola, e solo con La talpa è arrivata la prima candidatura all’Oscar. Conosciamo meglio Gary Oldman attraverso questi suoi cinque ruoli cult.

sid nancySid Vicious (Sid & Nancy)
La coppia più punk di sempre rivive nel biopic diretto da Alex Cox, che concentra la pellicola sulla vita di Sid Vicious, seconda bassista dei Sex Pistols e della sua compagna Nancy Spungen. La trasformazione nel tormentato musicista fu estrema: per entrare nei suoi minuti panni, Gary Oldman si sottopose ad una rigida dieta a base di “pesce bollito e melone” che gli causò un ricovero in ospedale per la perdita di peso. L’interpretazione venne lodata dai critici, anche perché Oldman si impegnò a cantare personalmente due canzoni, I Wanna Be Your Dog e My Way.

Dracula/Vlad Ţepeş (Dracula di Bram Stoker)
Francis Ford Coppola
lo sceglie nel ruolo del Conte Dracula nel film tratto dal romanzo di Bram Stoker. Curiosamente, anche Daniel Day-Lewis (suo contendente agli Oscar di quest’anno) era in lizza per il ruolo. L’interpretazione è impeccabile, e i suoi duetti con Anthony Hopkins e Keanu Reeves sono semplicemente perfetti. In particolare, la critica ha apprezzato la trasformazione straordinaria di Gary Oldman dal decrepito Conte al dandy londinese, che in alcune scene regala un’intensa performance.

sirius harry potterSirius Black (Harry Potter)
Tra il pubblico giovanile lo si ricorda per il ruolo di Sirius Black nel terzo, quarto (qui utilizzò solo la voce, mentre il suo volto venne ricreato tramite computer) e quinto capitolo della saga cinematografica di Harry Potter. Gary Oldman rivelò di aver accettato il ruolo per problemi economici. Il personaggio di Sirius è stato modellato dall’attore stesso che ne ha modificato l’acconciatura. Per quanto riguarda l’interpretazione, la star trasse ispirazione da John Lennon e vari personaggi shakespeariani.

James Gordon (Il cavaliere oscuro)
Noto per aver ricoperto molti ruoli “cattivi” nel corso della sua carriera, la produzione di Batman Begins fu contrariata alla scelta di Gary Oldman nella parte del commissario James Gordon. Fu Christopher Nolan a volerlo fortemente nella sua pellicola in quanto aveva bisogno di un animo pacato e riservato per il personaggio. Il Gordon di Nolan ha un rapporto molto più fraterno con Batman, esattamente come avviene nei fumetti. Oldman riprenderà il ruolo ne Il cavaliere oscuro e Il cavaliere oscuro – Il ritorno. Nonostante sia un personaggio di contorno, in ogni film Gordon affronta ogni volta una sfida diversa, che mette in risalto le qualità recitative dell’attore.

Tinker-Tailor-Soldier-Spy-imageGeorge Smiley (La talpa)
La prima candidatura all’Oscar arriva con La talpa, film diretto da Tomas Alfredson. Nel film del 2011 interpreta George Smiley, agente dell’MI6 britannico protagonista di molti romanzi di John le Carré. Il progetto è l’occasione per mostrare nuovamente la sua versatilità, come già accaduto col personaggio di James Gordon. Anche in questo caso, la produzione pensò di scegliere un attore più anziano, ma Gary Oldman si dimostrò all’altezza delle aspettative: per il ruolo dichiarò di aver mangiato molti dolci per mettere chili che lo facessero sembrare un uomo di mezza età. La scelta accurata dei dettagli fu essenziale per il suo personaggio: Oldman studiò un passaggio dei romanzi in cui si diceva che Smiley somigliasse a un rettile; inoltre compì una ricerca estenuante prima di trovare la montatura perfetta per i suoi occhiali.

About admin 2566 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook