Frozen – il regno di ghiaccio: recensione film

FROZEN – IL REGNO DI GHIACCIO E’ IL NUOVO CARTOON DISNEY SULLE PRINCIPESSE

frozen il regno di ghiaccio locandinaGENERE: film d’animazione

DURATA: 100′

USCITA IN SALA: 19 Dicembre 2013

VOTO: 3,5 su 5

Frozen – il regno di ghiaccio è il nuovo prodotto Disney che ci regala ancora una volta una fiaba degna del nome della famosa casa di produzione statunitense. Questa volta la mamma dei più grandi classici di animazione ci fa rivivere l’incantesimo di un tempo, dove nei cartoni non solo si sognava ma si cantava a squarciagola, creando quell’empatia tra i protagonisti e gli spettatori che forse negli ultimi anni si era un po persa. Chi non si ricorda almeno una strofa di una canzone Disney?!

Le protagoniste della nostra favola sono due principesse, Elsa e Anna, che dopo aver passato un’infanzia inseparabilmente, perderanno il loro rapporto a causa di un ‘magico’ problema di Elsa. La sorella più grande infatti, è nata con il potere di governare l’inverno, e tutto quello che tocca diventa gelido. Un potere di cui non conoscere l’enormità ma sa bene in quali pericolo potrebbe incorrere. E matematicamente, il peggio arriva. Nel giorno dell’incoronazione al trono di Elsa, un incidente le farà perdere il controllo facendo cadere la stagione invernale su tutto il suo regno. Scappata tra le montagne, Anna comincerà la sua ricerca per riportare la sorella nel reame, accanto a lei.

Frozen – il regno di ghiaccio, è un film tutto al femminile, che segue la scia dei film sulle principesse moderne, in stile Ribelle – The brave. Le protagoniste delle ultime fatiche animate sono infatti vere e proprie eroine, ragazze coraggiose e piene di valori che vogliono scoprire se stesse ed essere indipendenti. Allontanato il principe azzurro Anna e la sua caparbietà partono alla volta dell’impresa. Certo è che, al contrario di Ribelle – The brave, almeno in Frozen il principe azzurro lo troviamo ma veste i panni del ragazzo qualunque, quello genuino, timido e tenero, che sembra dal cuore duro ma che in realtà è tutt’altro. Viene smitizzata quindi anche la figura del genere maschile, che nel film è rappresentata dallo scapestrato Kristoff il cui migliore amico è la renna Sven e la famiglia sono dei piccoli troll.

In un continuo parallelismo che vede elementi dei classici film d’animazione e novità adattate per i tempi moderni, il film di Chris Buck e Jennifer Lee entra diretto nella lista dei migliori cartoni degli ultimi anni, anche grazie ad un’alta qualità tecnica e ad una resa tridimensionale davvero stupefacente. I temi toccati, inoltre, sono tutt’altro che per più piccoli, perché si va dall’incomunicabilità nei rapporti, al problema climatico, all’amore. Frozen – il regno di ghiaccio è dunque un film che scalderà gli animi di molti.

E come dice il simpatico Olaf, il pupazzo di neve che vi regalerà sincere risate, “per alcune persone vale la pena sciogliersi“. Anche se non per forza bisogna farlo solo per l’amore inteso nel senso di coppia.

 

About Redazione Film4Life 5537 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook