Fermoimmagine: Paul Newman & Joanne Woodward

CINQUANT’ANNI DI MATRIMONIO E DIECI FILM INSIEME CELEBRANO L’UNIONE DI DUE ATTORI STRAORDINARI

the_long_hot_summerLa prima volta che Paul Newman e Joanne Woodward si incontrano, nulla sembra presagire la grande storia d’amore che durerà, davanti e dietro alla macchina da presa, per ben cinquantanni. Newman è sposato con Jackie Witte, ha due figli e si è concesso un anno per cercare di sfondare nel mondo dello spettacolo: ogni giorno si reca a New York e gira per gli uffici di vari agenti in cerca di piccoli ruoli. L’occasione arriva nel 1953 con Picnic: il debutto sui palchi di Broadway, all’inizio come personaggio secondario, ma entro la fine delle repliche nei panni del protagonista, lancia la sua carriera.

Lo spettacolo gli permette inoltre di conoscere Joanne Woodward, sostituta della protagonista femminile. Sebbene lui rimanga subito colpito dal fascino e dal talento della ragazza, il sentimento non è reciproco. Solo i mesi di prove e di spettacoli faranno rivalutare a Joanne quello che le era sembrato un attore belloccio, ma mediocre e superficiale. Ormai cari amici, dopo il successo a teatro entrambi trovano lavoro a Hollywood: mentre Newman firma un contratto con la Warner, la Woodward viene ingaggiata dalla 20th Century Fox.

Gli anni successivi li vedono sempre più vicini nella vita privata e protagonisti assoluti del grande schermo. Nel 1957 l’incredibile interpretazione di Joanne ne La donna dai tre volti viene premiata con l’Oscar per la Miglior Attrice Protagonista. Il grande successo del suo film d’esordio, Il calice d’argento (1954), permette invece a Paul Newman di conquistare pubblico e critica nei panni del celebre pugile Rocky Graziano in Lassù qualcuno mi ama (1956).

La lunga estate calda (1957) è la prima pellicola in cui recitano insieme. Diretto da Martin Ritt e basato su tre racconti di William Faulkner, il film attira l’attenzione dei media anche per la presenza di Orson Welles nel cast. Sebbene in patria le critiche siano controverse, il successo riportato al Festival di Cannes e il premio come Miglior Attore consacrano definitivamente la carriera di Paul Newman. Durante le riprese lui e Joanne Woodward si comportano ormai a tutti gli effetti come una coppia di innamorati: conclusa la produzione Newman ottiene il divorzio e l’anno dopo i due convolano a nozze.

paul joanneCon il passare degli anni le loro strade nel mondo del cinema prendono direzioni opposte: Joanne dedica sempre più tempo alla famiglia e le sue apparizioni sul grande schermo si diradano. Insieme al marito recita ancora in molti film, come Dalla terrazza (1960), Paris Blues (1961), A new kind of love (1963), ma nessuno di questi eguaglia il successo della loro prima lunga estate. Paul Newman d’altro canto entra nella schiera dei grandi divi di Hollywood con La gatta sul tetto che scotta (1958), Lo spaccone (1961) e Nick mano fredda (1967).

Consapevole delle rinunce e del grande talento della moglie però, Newman nel 1968 le dedica il suo esordio alla regia. Rachel, Rachel è la delicata storia di un’insegnante in una piccola città che permette alla coppia di sperimentare un nuovo tipo di rapporto.

Insieme esaltano a vicenda le rispettive doti, realizzando un film profondo e toccante: l’interpretazione di Joanne Woodward e la regia del marito ricevono entrambe un Golden Globe, oltre a numerose altre nomine. Negli anni succcessivi Paul Newman, calandosi di nuovo nei panni del regista o del produttore, realizzerà altre quattro pellicole con (e per) Joanne.

 

 

About Redazione Film4Life 5529 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook