Pane dal Cielo di Giovanni Bedeschi

ARRIVA NELLE SALE PANE DAL CIELO, IL PRIMO FILM DEL REGISTA GIOVANNI BEDESCHI, UNA FIABA EPIFANICA CHE NON PUÒ LASCIARE INDIFFERENTI

Pane-dal-Cielo-locandinaOrmai sono trascorse tre settimane dall’Epifania, ma il messaggio che vuole trasmettere Pane dal Cielo ‒ La favola del bambino invisibile, prima opera del regista Giovanni Bedeschi, non viene meno con la fine delle festività.

La storia è ambientata nella città di Milano, dove vivono Lilli (Donatella Bartoli) e Annibale (Sergio Leone), due senzatetto. Dormono nei pressi della Bicocca, vicino alla stazione Greco – Pirelli. Annibale ha un passato da meccanico e ha circa cinquant’anni, mentre Lilli più o meno quaranta.

La notte di Natale succede qualcosa che esula dalla loro routine quotidiana e che nessuno si sarebbe aspettato: i due, infatti, trovano un neonato maschio perfettamente sano dentro un cassonetto e decidono di riportarlo nel vicino ospedale pediatrico Maria Vittoria. Tuttavia, al loro arrivo, scoprono che i medici e gli infermieri non sono in grado di vederlo.

La scena è surreale: Lilli e Annibale issano il bambino davanti ai loro occhi e quelli vedono solo una coperta vuota. “Com’è che lo spieghi che qua nessuno lo vede?”, gli domanda la donna, mentre sono in treno in una scena successiva. “Questi non vedono neanche noi”, replica Annibale.

pane_dal_cielo1Ma non è così per tutti. C’è qualcun altro, oltre a loro, che riesce a scorgere il piccolo. Inizialmente sembra che il bambino sia invisibile per lo più alla gente che vive nelle case, ma non è una regola priva d’eccezione, perché non tutti i clochard riescono a vederlo ed essere in grado di vederlo oggi non ti garantisce che sarà così anche domani.

I due senzatetto si ritrovano così a essere i genitori di una creatura davvero speciale e al deposito della stazione Lambrate, dove decidono di accudire il piccolo, si genera una piccola comunità: un’eterogenea famiglia di senza dimora di ogni tipologia e provenienza, uniti tra loro.

Grazie a questa forte metafora del bambino, Pane dal Cielo si mette dalla parte del crescente numero di invisibili che popolano le nostre città, raccontando la loro storia e portando un messaggio di solidarietà e di speranza e ricordando che ognuno nella vita è degno di una seconda opportunità.

Il film è prodotto da Bedeschifilm con un cast che comprende anche Gigi Piola e Mauro Ramerio, con la partecipazione straordinaria dell’attrice Paola Pitagora nel ruolo di Ada, una donna ricca ma di buon cuore.

Pane dal Cielo è stato proiettato in anteprima lo scorso 14 Dicembre e resterà in tour nelle sale fino a Pasqua. Il prossimo appuntamento è stabilito per il 10 Febbraio all’Auditorium San Fedele di Milano.

About Valentina Mordini 234 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".